Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 3 luglio 2020 (949) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» Visita alla Cascina di Sant' Alessio
» Musei divini
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Pop al top - terza tappa
» “Passeggia lentamente e assapora l’Oltrepò”
» Verso l’estate con gusto
» Cantine Aperte
» Oltrepò WineMi Week
» Salami d’Autore
» Oltre Cheese
» La cultura del gusto a chilometro zero
» Il MEC incontra l’Italia
» Di sagra in sagra
» Bollicine in Castello
» Presentazione del salame crudo della Bassa Pavese
» Calici di fine estate
» “Terre a Confronto”
» La città del Gusto
» Un panino in centro

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 3869 del 10 febbraio 2006 (1772) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il buono della BIT...
Il buono della BIT...
Pavia, il fiume, i fiumi e quel legame antico che avvicina le città lambite dal Po.
In questa veste, cioè all’interno del Sistema Turistico “Po di Lombardia”, la provincia di Pavia si presenta alla BIT del 2006, in programma dal 18 al 21 febbraio, alla Fiera di Milano.
 
Nel padiglione 19 (Stand A06B13), ci sono 130 metri quadrati a disposizione delle province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova per raccontare al grande pubblico, che sempre affolla la Borsa Internazionale del Turismo, la natura intima di questa terra unita dal fiume.
L’arte e la cultura, l’artigianato e la gastronomia, le tradizioni e le avanguardie imprenditoriali.
 
Sabato 18 febbraio, la provincia di Pavia si presenta immediatamente con una degustazione di prodotti DE.C.O., cioè a Denominazione Comunale di Origine del comune di Voghera, a cominciare dalle ore 13, nello spazio riservato per gli incontri pubblici, al centro del grande stand.
 
E ancora, tra i liutai di Cremona, la presentazione del Palio di Lodi e le piste ciclabili di Mantova, nei giorni della manifestazione saranno molte le occasioni per presentare i molteplici aspetti della tradizione di queste terre, spesso poco conosciuti, ma ora all’attenzione del grande pubblico, anche grazie a fiere come la BIT.
 
Secondo appuntamento “pavese” è quello di lunedì 20, questa volta alle 14,30, con le “Note lomelline” tratte dalla “Library of the Congress” di Washington, la più antica istituzione culturale americana, volta proprio alla diffusione della conoscenza e al mantenimento della memoria della cultura umana. Una grande istituzione in cui compare anche la storia della Lomellina.
 
Ed infine, martedì 21, giorno di chiusura, dalle 15 alle 17, sarà la volta di “Alla corte degli Sforza con il Palio delle Contrade di Vigevano”, altra grande perla della tradizione pavese.
 
Inoltre, in un’area dedicata dello stand, nel fine settimana sarà possibile vedere da vicino il lavoro degli artigiani delle quattro province, tra i quali gli orafi di Mede, il ciabattino di Vigevano e il bottaio di Voghera: un tocco di antico che ancora oggi sopravvive e che ha saputo adattarsi ai mutamenti del mondo, che proprio la BIT da anni riesce a rappresentare davanti ad un pubblico vastissimo.
 
 Informazioni 
 
 
Pavia, 10/02/2006 (3869)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool