Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (942) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 387 del 20 maggio 2002 (2888) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tiziana Ghiglioni/Fondamenta - La Voce Del Mondo
Tiziana Ghiglioni/Fondamenta - La Voce Del Mondo

Tiziana Ghiglioni, nata a Savona, ha scoperto la musica jazz nei club di Londra dove ha frequentato il St. Godric's College. Tornata a Savona, dopo aver assistito ad un concerto del trio di Gaslini si iscrive ad un suo corso e frequenta i gruppi laboratorio che la introducono al repertorio ellingtoniano, all'ascolto di Monk e di altri autori essenziali per la sua formazione.

Entra a far parte della big band Kansas Cit ("bambino" in torinese) con cui si costruisce un repertorio fatto principalmente di pagine della prima Billie Holiday.

Nel 1981 realizza il suo primo disco con la supervisione di Gaslini che la vuole nella sua etichetta, i Dischi della Quercia, ma il vertice di tale sodalizio si ha nel 1982 quando Gaslini la inserisce come voce solista nell'opera Shakespeare-Ellington in concerto.

Nel 1983 realizza il secondo disco con il trio di Lenny Drew, con Niels-Henning Oersted Pedersen al contrabbasso e Barry Altschul alla batteria. Il primo disco compiutamente firmato Ghiglioni è comunque il successivo, Streams.

Il periodo dal 1984 all'87 è fondamentale nel suo percorso artistico: continua a collaborare con Flores e Caldura, mentre a Torino entra in contatto con il gruppo Nexus, e inizia a cimentarsi in duo con Giancarlo Schiaffini accanto al quale nell'87 firma uno dei suoi album più belli: Well Actually; dell'anno prima è invece l'album Somebody Special che nasce dall'incontro con la musica del sopranista Steve Lacy, realizzato con il trio dello stesso Lacy e con Franco D'Andrea al pianoforte.

Tiziana Ghiglioni

Con l'album Goodbye, Chet dà un svolta alla sua carriera e, dopo l'esplorazione del song, Tiziana si accosta alla musica italiana in collaborazione con Trovesi e Paolo Fresu, partendo da Luigi Tenco. Nasce così il disco Tiziana Ghiglioni canta Luigi Tenco che viene eletto disco dell'anno nel 1994 dalla giuria del Premio Tenco. Fra 1995 e 1997 escono altri quattro album, tre dei quali monografici: Tenco in jazz affronta da un ottica diversa il cantautore ligure, My Essential Duke riavvicina Ellington; infine Battisti! Che si accosta ad un Battisti forse meno popolare, con un'estrema cura per l'arrangiamento. Nel 2000 infine escono due album per la Philology, uno centrato su canzoni italiane anni '50 e '60 e uno sugli standard americani, ma è l'anno anche della collaborazione con il trio Union Nowhere (che accompagna di solito la cantante Mari Boine) per la realizzazione di un disco di stampo world music.

Gjermund Silset

Gli Union Nowhere (Norvegia) sono un progetto nordeuropeo di ampio respiro musicale, sorto nel 1998 da una costola della band norvegese della cantante lappone Mari Boine, quando Helge Norbakken, percussionista pieno di inventiva, Gjermund Silset, bassista e contrabbassista nonché abile suonatore di celesta e il chitarrista elettrico Roger Ludvigsen incontrano il produttore italiano Giovanni Amighetti, pianista-tastierista-compositore direttore del progetto Fondamenta ("Attimi lineari", 1995).

Helge Norbakken

Nasce così una stimolante "comune" musicale ove le idee innovative e l'affiatamento strumentale fermentano e generano alcune opere di ampio respiro. Tra questi figurano gli album "Salimie" con il kenyota Ayub Ogada, "Anastasia" con il fisarmonicista ucraino Vladimir Denissenkov, e "Breakin' Borders/La voce del mondo" con Tiziana Ghiglioni.

Le concezioni musicali del trio scandinavo si fondono per creare una sorta di ethno-ambient dalle sonorità reali, mai troppo addolcito nelle atmosfere.

Sgombriamo subito il terreno da possibili equivoci: La Voce del Mondo non è un disco di jazz, è un disco suonato da jazzisti che usano la loro sensibilità e l'esperienza accumuluta per dar vita ad un album di world-music molto interessante con alcuni brani strumentali (Wassermusik -in cui anche la voce è solo strumento-, P.le Pablo, Anche Gli Orsi Sognano...) e altri in cui la voce della Ghiglione (tra recitativo e canto)ricorda la strada intrapresa ultimamente dalla Casale, dalla Ruggiero e, lontanamente, dalla Vanoni. Tra i brani forse uno dei più riusciti è Il suono del mio Respiro.

Oltre ai già citati componenti di Fondamenta nel disco ha un ruolo importante la partecipazione del percussionista Max Meola; c'è anche il nostro Stefano Valla (ex-Suonatori delle Quattro Provincie) che con il suo piffero contribuisce a creare le atmosfere di La Voce del Mondo, il brano che dà il titolo all'album.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 20/05/2002 (387)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool