Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 4 giugno 2020 (1182) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3890 del 16 febbraio 2006 (2021) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Toto: Falling In Between
Toto: Falling In Between
Si dice che ogni frutto abbia la sua stagione: una fragola a gennaio non ha molto sapore.
Così è per il nuovo disco dei Toto.
 
Dopo sette anni dal precedente album da studio intitolato Mindfields i Toto tornano con un album nuovo di zecca, Falling In Between (il loro diciottesimo) per la Frontiers, una piccola etichetta napoletana che si occupa prevalentemente di AOR e che la band ha scelto dopo aver deciso di abbandonare le troppo opprimenti majors per i nuovi canali della musica indipendente.
 
Questa volta sono presenti tutti i membri storici: fenomenali musicisti come Steve Lukather (chitarra), David Paich (tastiere), Bobby Kimball (voce), Simon Phillips (batteria), Mike Porcaro (basso) e il nuovo arrivato Greg Phillinganes (tastiere). Ospiti speciali: Ian Anderson (Jethro Tull, gli “ex” Joseph Williams (cantante dei Toto su “The Seventh One”) e Steve Porcaro (secondo tastierista della band fino al 1990), la sezione fiati dei Chigago, L.Shankar (Peter Gabriel), Tom Scott, Lenny Castro etc.
 
I Toto sono gli autori di successi come Hold The Line, Rosanna e Africa, hanno alle spalle 30 anni di carriera, erano (e sono) tra i migliori sessionmen sul mercato.
Con riff fulminanti e scale velocissime, Lukather è un fulgido esempio di come un chitarrista possa dominare un armadio pieno di effetti e i suoni del disco sono così curati da poter essere usati per testare un impianto hi-fi, ma si deve arrivare al settimo brano (Simple Life) perché i “ragazzi” si ricordino che stanno suonando del rock.
Sconcertante il richiamo ad “Africa” di “Spiritual Man”; tutto il resto viaggia sui binari di un fusion-prog-rock di maniera.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 16/02/2006 (3890)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool