Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 3 giugno 2020 (998) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3963 del 6 marzo 2006 (1887) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Gilmour On An Island
La copertina del cd
Il marchio Pink Floyd si è dissolto. La notizia è ufficiale e definitiva (lo ha dichiarato David Gilmour in un'intervista esclusiva concessa a La Repubblica).
L’apparizione al Live 8 è stata “l'ultimo atto” per lo storico gruppo e Gilmour, nel giorno del suo sessantesimo compleanno ha pubblicato il suo nuovo album On an Island, il terzo da solista (dopo David Gilmour - 1978 e About Face - 1984) in quasi trent’anni di carriera discografica.
 
Con un titolo che richiama panorami mediterranei (un'isola greca che si chiama Castellorizo, a tre miglia dalla costa turca, dove hanno girato il film Mediterraneo, ha ispirato il primo brano Castellorizon, una vera e propria overture) il disco si apre con uno strumentale che sta tra Morricone e la Parisienne Walkway di Gary Moore per poi tuffarsi in atmosfere che ricordano molto album come More, Meddle e Obscured by clouds.
 
C’è chi odia Gilmour accusandolo di aver commercializzato i Pink Floyd e invece lo ama per averne caratterizzato un certo suono: non ci sono vie di mezzo.
Lui, in questo disco, è semplicemente sé stesso; è come se si presentasse ex-novo al pubblico “Ecco, questo sono io. Piacere, David Gilmour”.
 
Gilmour negli studi di Abbey Road
David suona molto e canta l’indispensabile e il suo tipico suono di chitarra effettata riflette, brano dopo brano, l’espressività intensa del suo stile.
Registrato a casa sua, nel meraviglioso studio galleggiante Astoria sulle rive del Tamigi, e presso gli studi di Abbey Road, il disco vede la partecipazione di amici illustri tra cui Rick Wright, Robert Wyatt, Phil Manzanera (coproduttore con Gilmour e Chris Thomas), Georgie Fame, Jools Holland, Crosby & Nash, Bob Klose (suonò con Waters, Wright, Mason e Barrett ai tempi dei Tea Set), Chris Stainton, BJ Cole, l’orchestra diretta ad Abbey Road dal polacco Zbigniew Preisner e Alasdair Malloy (uno strano tipo che suona bicchieri di vino a varia accordatura e ciotoli vetrosi manovrati con un aggeggio a pedali di sua invenzione).
 
Nella title track ci sono i cori di Crosby e Nash e l’Hammond inconfondibile di Wright e nello strumentale, Red sky at night compare un Gilmour inedito al sassofono.
Dieci i brani dell’album: Castellorizon, On An Island, The Blue, Take a Breath, Red Sky at Night, This Heaven, Then I Close My Eyes, Smile, A Pocketful of Stones, Where We Start.
 
I “pinkfloydiani” avranno di che gioire per un album che è sicuramente meglio delle ultime fatiche discografiche dell’ormai scomparso gruppo.

Per promuovere il disco Gilmour arriverà in Italia per tre date già sold-out: 24 e 25 marzo a Milano, 26 a Roma.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 06/03/2006 (3963)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool