Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 ottobre 2021 (154) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 3981 del 9 marzo 2006 (2977) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Sardegna antifascista
La copertina di Radio brada
Il Circolo culturale sardo “Logudoro” di Pavia, in collaborazione con la Federazione delle 67 Associazioni Sarde in Italia (FASI) e con la Regione Sardegna, nel 60° della fine della lotta di Liberazione dal nazifascismo, sabato pomeriggio, presso la sede sociale, promuove la presentazione dei volumi “Radio brada. 8 settembre 1943: dalla Sardegna la prima voce dell’Italia libera”, curato da Romano Cannas,direttore della sede regionale dellaRAI di Cagliari e “Antifascisti e partigiani sardi”, di cui è autore Tonino Mulas, presidente della FASI.
 
Dopo i saluti di Filippo Soggiu, presidente onorario della FASI, e del rappresentante della Circoscrizione dei venti circoli degli emigrati sardi in Lombardia, spetterà a Gesuino Piga, presidente del “Logudoro”, dare qualche informazione introduttiva alla conoscenza del volume (che contiene anche un DVD) su Radio Sardegna (la  “Radio brada”).
 
Come spiegherà il curatore Romano Cannas, questa radio è stata la prima “voce libera” dopo l'8 settembre 1943 ed è stata la prima radio al mondo a dare,  il 7 maggio 1945, la notizia della resa dei tedeschi e della fine della seconda guerra mondiale: venti minuti prima della Bbc; sei ore prima di Radio Roma.
 
La presentazione del libro di Tonino Mulas sugli antifascisti e sui partigiani sardi sarà introdotta da Paolo Pulina, vicepresidente del “Logudoro” e responsabile Informazione della FASI.
L’autore illustrerà il contributo che i sardi fuori di Sardegna hanno dato alla lotta antifascista e di Liberazione.
 
 
 Informazioni 
Dove: c/o sede sociale Logudoro, Via Santo Spirito, 4/a - Pavia
Quando: sabato 11 marzo 2006, ore 16.30
 

Comunicato Stampa

Pavia, 09/03/2006 (3981)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool