Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 18 agosto 2018 (530) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Roberto Kusterle: Cronache da un altro mondo
» Vox Animae
» Incatenarsi all'oro e al vento
» Italiani, al voto!
» La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
» Incontri d’Arte: Tomoko Nagao
» Francesca Moscheni: I segni di Dio
» In questa perennità di giovani
» Exist
» Una Storia Militante
» Incontri d’Arte
» Mostra d'arte leggera e inconsapevole
» Cantami o diva - donne del mito greco
» Rinnovare l’antico
» Urbex Pavia Rewind
» Dal mare i segni – da Albissola alla corte di Ludovico
» Goya. Follia e ragione all’alba della modernità
» I volti che hanno cambiato la storia
» Filippo Cristini. Né gli alberi si scorgono tra loro
» Pavia ricorda Johann Peter e Joseph Frank

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Copia dal vero e fotografia
» Roberto Kusterle: Cronache da un altro mondo
» Concorso fotografico "Ci siamo!"
» Incontri d’Arte: Stefano Zacconi
» Vox Animae
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly
» Bloomsday
» Siro Comics
» Incatenarsi all'oro e al vento
» Italiani, al voto!
» La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
» Incontri d’Arte: Tomoko Nagao
» Nel segno di Olivetti
» Moro. L'inchiesta senza finale
» Il mito della Nazione
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4047 del 22 marzo 2006 (2242) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Alchimie della materia
Una delle opere di Gigi Bergamanschi
Un luogo informale per una mostra di quadri che l’autore stesso definisce “informali”: il Caffé Teatro di Pavia ospiterà per un mese, a partire da sabato, le opere dell’artista pavese Gigi Bergamaschi.
 
Chimico 37enne, di professione ricercatore del CNR presso il Dipartimento di Chimica Generale dell’ateneo pavese, Gigi Bergamaschi coltiva nel tempo libero ben altre ambizioni…
 
Mi sono avvicinato all’arte - racconta Bergamaschi - prima attraverso la fotografia, frequentando l’Associazione Fotografica Città Giardino, poi l’esigenza del “fare” mi ha portato alla pittura.
Il “fare” è nel titolo stesso della mostra “Alchimie della materia”. Alchimia è fondere, trasformare; materia è parola d’origine sanscrita “mât”, che  indica l’atto di misurare del fare con le mani del costruire. Cerco un’arte dove materia, colori, segni, trasparenze, colature, carte, garze, corde, siano al contempo oggetto e soggetto.
L’arte è per me sperimentare, provare nuovi materiali, nuove tecniche, senza però tralasciare le regole compositive e percettive”.
 
Bergamaschi ha frequentato corsi di disegno e pittura e corsi di figura dal vero e restauro pittorico presso la civica scuola d’arte “AR.VI.MA” di Pavia, dove tuttora segue il corso di pittura sotto la guida di Monica Anselmi.
Come allievo ha poi esposto i propri quadri nelle mostre collettive di studenti e soci dello stesso istituto.
 
Questa esposizione - resa possibile dalla sensibilità verso l’arte contemporanea di Angelo Cappelletti, gestore del locale - è anche accompagnata dall’intento di proporre un’arte meno convenzionale di quella solitamente fruibile a Pavia…
I lavori esposti sono infatti riconducibili all’arte “informale”, senza immagini riconoscibili, con l’intento di lasciar spazio all’immaginazione di chi guarda, di evocare senza imporre. Il soggetto è la pittura stessa.
 
 
 Informazioni 
Dove: c/o "Caffé Teatro" di Corso Starda Nuova, 75 - Pavia
Quando: da sabato 25 marzo (inaugurazione ore 19.00) al 25 aprile 2006, negli orari di apertura del bar (dalle 18.30)
 

La Redazione

Pavia, 22/03/2006 (4047)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool