Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 29 novembre 2020 (394) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Cinofilia… che passione!
» Esposizione Cinofila Lomellina, XX edizione
» Trekking a 6 zampe in Oltrepò
» Omaggio a sua "Felinità"
» I gatti più belli del mondo
» Giornata di Birdgardening
» Una giornata da bassotti...
» Gufi in aula e nel bosco
» Fatti adottare da un gatto
» Zampettando in collina
» Festival Pet's: lasciatevi adottare!
» 19^ Esposizione Cinofila Lomellina
» La Vernavola a 6 zampe
» Guinazaglio rosa... e non solo!
» Vivere con gli animali
» Cassette-Nido fai da te
» Ristorante per uccellini
» 3^ Mostra felina internazionale a Vigevano
» Buone maniere a quattro zampe
» Esposizione Cinofila Lomellina

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4056 del 24 marzo 2006 (2099) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I diritti degli animali
I diritti degli animali
Dopo Roma e Milano, ora anche la Provincia di Pavia ha deciso di dedicarsi alla tutela dei diritti degli animali, al fine di offrire un contributo alla realizzazione di una convivenza sempre più equilibrata tra uomo ed altri animali.
 
Purtroppo ancora oggi, e troppo spesso, - dichiara l’assessore alla Tutela Ambientale Todeschini - la scarsa conoscenza e la maleducazione porta a problemi di convivenza e di intolleranza nella quotidianità delle nostre città. Senza pensare a fenomeni molto gravi di maltrattamento e abbandono, veri e propri reati che si verificano ancora con troppa frequenza…
Che sia giunto il momento di convincersi che gli animali domestici vanno tutelati cercando di garantire loro un’esistenza che sia compatibile con le proprie caratteristiche biologiche?
La Convenzione Europea di Strasburgo per la protezione degli animali da compagnia, già nel 1987, sottolineava come ogni persona che abbia deciso di occuparsi di un animale da compagnia debba essere responsabile della sua salute e del suo benessere e debba fornirgli cure e attenzione tenendo conto dei bisogni etologici della sua specie
.
L’obiettivo del nostro progetto è quello di fornire conoscenze utili a chi ama gli animali e a chi condivide con loro gli spazi della città per educare a una gestione sempre migliore del rapporto con essi e per contribuire alla prevenzione del randagismo, dei maltrattamenti e dell’abbandono degli animali”.
 
Il 20 luglio 2004 è entrata in vigore la legge n. 189 “Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate". E’ un provvedimento - spiega Cristina Nera della Divisione Ambiente - dalla storia lunga e tormenta, approvato tra le molte polemiche delle associazioni ambientaliste che ne evidenziavano lati positivi e negativi. 
Prima dell’entrata in vigore della legge 189, la norma che si occupava del maltrattamento di animali era l’articolo 727 del Codice Penale, dove esso veniva punito perché ledeva l’uomo, non l’animale (ricondotto invece nella categoria delle cose, così come si evince anche dall’art. 638 del Codice Penale, che punisce chi senza necessità uccida o “deteriori” animali appartenenti ad altri). Del 1991 è la legge n. 281, promulgata con lo scopo di tutelare gli animali di affezione e di prevenire il randagismo.
La legge 189 introduce una nuova formulazione dell’art. 727 che punisce, invece, l’abbandono di animali sancendo che “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze".
 
Occorre quindi educare bambini, ragazzi, adulti, proprietari di animali domestici e cittadini che con essi convivono. Occorre promuovere la formazione della forza dell’ordine e il confronto tra enti pubblici ed associazioni perché vengano applicate le disposizioni vigenti sul randagismo.
Questo progetto – “Diritti animali” - verrà effettuato in primo luogo attraverso campagne di informazione e sensibilizzazione, attività formative e di educazione ambientale rivolte ai cittadini e alle scuole.
Con l’invio di un questionario rivolto ai Comuni, l’Ente intende effettuare un primo censimento sul randagismo, delle colonie feline e degli uffici che si occupano di tutela degli animali in provincia di Pavia. Lo stesso sta organizzando, con la collaborazione della LAV (lega antivivisezione), che da anni si batte per il benessere ed il rispetto degli animali, domestici e selvatici, una giornata di studio per approfondire la conoscenza della legge 189/04 (legge sul maltrattamento) rivolta alle forze dell’ordine (Polizia Provinciale, Polizia Locale, Corpo Forestale, Polizia di Stato, Carabinieri, Veterinari ASL e Guardie Volontarie Ecologiche e appartenenti alle varie Associazioni), ma anche ai cittadini e a tutti coloro che siano interessati alla protezione degli animali.
La Provincia sta, inoltre, valutando l’opportunità di attivare uno sportello aperto al pubblico finalizzato a fornire consigli, indirizzi e chiarimenti in materia.
 
 
 Informazioni 
 
 
Pavia, 24/03/2006 (4056)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool