Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1031) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Giorgia, che sorpresa!
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4084 del 31 marzo 2006 (1764) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
L'ultimo dialogo
L'ultimo dialogo
Con il concerto di giovedì 30 marzo, si è conclusa la VIII edizione della rassegna “Dialoghi: jazz per due”, curata da Roberto Valentino, per conto dell Settore Cultura del Comune di Pavia.
 
L’ultimo appuntamento, ha avuto come protagonisti Alex von Schlippenbach (pianoforte) e Daniele D’Agaro (clarinetti, sax tenore) per un inedito duo che sposa l’improvvisazione con una selezione di composizioni di Thelonious Monk, in un gioco di rimandi e citazioni.
 
Dove finisce il confine tra la musica classica contemporanea e il jazz? Forse nel fatto che la prima è una musica “scritta” e la seconda trova la sua maggiore espressione nell’improvvisazione; ma, a volte, per l’ascoltatore l’impressione sonora è molto simile.
 
La partenza del concerto è “tosta” e difficile, ma poi si allinea con lo spirito dell’edizione che, quest’anno, si è rivelata particolarmente omogenea, specie nel modo comune a tutti i musicisti di “bilanciare” lo spettacolo tra estremo e semplice, tra difficile e godibile.
 
E così, Schlippenbach e D’Agaro, a volte richiedevano la masima concentrazione; altre ti blandivano con intermezzi semplificati.
Schlippenbach passava dal suonare le corde del pianoforte con una mazza, al pianoforte “preparato” con aggeggi metallici in libertà sulla cordiera, ad un pianismo fluido e classicheggiante, per poi tornare ad un nervoso esercizio di “free”.
D’Agaro, che possiede una bellissima “voce” di clarinetto, più che il sax ha usato molto questo strumento troppo a lungo relegato in blocchi di genere (Dixieland, Swing o addirittura Liscio) sfruttandone al massimo il “soffiato” e i toni più bassi, senza tralasciare tutta la gamma delle tonalità possibili.
 
Musicisti molto preparati, con doti tecniche davvero notevoli, hanno esplorato, frammentato e ricomposto molti brani di Monk, in una serie di “dialoghi” alternato a qualche monologo.
 
Anche quest’anno la rassegna si è dimostrata all’altezza delle aspettative, mantenendo un livello molto alto negli spettacoli e un gradimento costante da parte del pubblico e della critica specializzata.
L’appuntamento è per l’anno prossimo, con la IX edizione.
 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 31/03/2006 (4084)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool