Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 4 giugno 2020 (1192) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 409 del 15 aprile 2001 (1946) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dorian Wilde: Demo
Dorian Wilde: Demo

C'è chi se lo ricorda suonare la batteria con i gruppi rock pavesi degli anni '80, chi lo conosce come pittore e chi lo vede sempre al mercato di piazza Petrarca con il suo banco di biancheria. Tutti però lo conoscono con il suo vero nome: Fabio Borghi. Pochi sanno della sua doppia vita sotto lo pseudonimo di Dorian Wilde come musicista di rock progressivo. Eppure Fabio ha già pubblicato nel '96 un primo cd, Better Alone che lo ha fatto conoscere nell'ambiente degli appassionati di questo genere. E proprio dall'interesse dimostrato da un'etichetta discografica specializzata che è nato il materiale di questo demo che, con i brani del primo album, andrà a comporre la scaletta di questo nuovo CD.

L'ho ascoltato in anteprima (alcuni brani non hanno ancora il mixaggio definitivo) e l'ho trovato più maturo del precedente anche se ne ha risentito l'atmosfera tipicamente progressiva che è stata relegata nei soli brani Steelheart, Dis-organ-ise, Seventy e in The Winner (dove però già si stempera in accenti più da soundtrack).

Dorian Wilde

Spesso ritorna a galla il vecchio amore per la musica Ambient e le colonne sonore, generi con cui ha iniziato la propria carriera da solista. In ogni caso è un lavoro interessante e ha tutto il nostro sostegno.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 15/04/2001 (409)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool