Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (955) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4178 del 27 aprile 2006 (1904) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
We Shall Overcome: The Seeger Sessions
We Shall Overcome: The Seeger Sessions
Non so quanto i più accaniti fans di Springsteen digeriranno questo album in cui non c’è il Boss del rock&roll, ma banjo e violino bluegrass, ottoni dixieland, cori gospel, washboard e contrabbasso da jug band per un risultato estremamente in linea con la tradizione.
 
Il nuovo album (il 21°) di Bruce Springsteen s'intitola “We Shall Overcome: The Seeger Sessions” ed è un omaggio, in 13 canzoni, al folk tradizionale e a uno dei suoi maggiori interpreti, Pete Seeger; ed è il secondo cd consecutivo senza la E Street Band: dopo “Devils and Dust”.
 
Non c'è nessun brano suo, tutti sono classici rivisitati in questa raccolta innescata dalla partecipazione, nell’ormai lontano 1997, a un album di artisti vari in omaggio a Pete Seeger (“Where have all the flowers gone”) e completata tra l’anno scorso e i primi mesi del 2006 nel corso di due sessions giornaliere di registrazione, con arrangiamenti improvvisati, in presa diretta.
Tredici titoli nell’edizione americana, due di più in quella europea; tutte le canzoni hanno almeno cent’anni o quasi, ma non li dimostrano.
 
Tra i musicisti che accompagnano Bruce in questo album non ci sono elementi storici della E Street Band, anche se vi appaiono la moglie Patti Scialfa e Soozie Tyrell (violino).
Ci sono invece il vecchio amico Richie “La Bamba” Rosenberg, Ed Manion (sax), Mark Pender (tromba), Sam Bardfeld (violino), Art Baron (tuba) Frank Bruno (guitar), Jeremy Chatzy (contrabbasso), Mark Clifford (banjo), Larry Eagle (batteria e percussioni), Charles Giordano (Hammond B3, piano and accordion). Bruce Springsteen, oltre a partecipare ai cori, suona anche la Chitarra, l’Armonica, le Percussioni e l’Organo B3. Con gran parte di loro Springsteen sarà in tour negli Usa e poi anche in Europa.
 
L’elenco completo dei titoli dell'album comprende Old Dan Tucker, Jessie James, Mrs. McGrath, Oh, Mary, Don't You Weep, John Henry, Erie Canal, Jacob's Ladder, My Oklahoma Home, Eyes On The Prize, Shenandoah, Pay Me My Money Down, We Shall Overcome, Froggie Went A-Courtin' più le Bonus Tracks Buffalo Gals e How Can I Keep From Singing.
 
Il DVD contiene due brani inediti e trenta minuti girati in studio durante la registrazione del disco. Ci sono sei performances filmate: John Henry, Pay Me My Money Down, Buffalo Gals, Erie Canal, O Mary Don't You Weep, Shenandoah. Divertente la sequenza con i fiati che suonano nel sottoscala per non sovrastare gli altri strumenti.
 
Il disco è decisamente molto bello, naturale ed affascinante ma, come dicevo all’inizio, qualche fan del Boss storgerà il naso.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 27/04/2006 (4178)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool