Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (921) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 428 del 7 ottobre 2000 (1706) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Paul Simon - You're The One
Paul Simon - You're The One

Il vecchio bravo, bravissimo, Paul Simon torna all'improvviso con un nuovo album e un tour (sarà a Milano il 28 ottobre).
Tra i più grandi compositori di questi ultimi cinquant'anni, dopo averci regalato emozioni indimenticabili in coppia con Art Garfunkel, ha continuato con una produzione solistica degna della sua fama.

Ha dimostrato di essere un musicista attento e intelligente, proiettato (è stato uno dei primi) verso la contaminazione con la musica etnica, verso la globalizzazione musicale: ce l'ha dimostrato con album come Graceland (con gli africani), The Rithm Of The Saints (con i brasiliani), Songs From The Capeman (con i portoricani), quest'ultimo ingiustamente ignorato dal pubblico e dalla critica che però, ultimamente, si sta ricredendo.

Ci riprova oggi con questo You're The One in cui i musicisti che l'accompagnano provengono da un po' tutte le sue esperienze precedenti (immancabile il raffinato Steve Gadd alla batteria).

Si tratta di 11 canzoni in cui la ben nota voce di Simon intesse le sue melodie su un tappeto ritmico (e chitarristico - usa molto l'elettrica in questo disco) di percussioni varie che rendono il sound "terzomondista".

Non è forse uno degli album più belli di Simon (se lo collochiamo all'interno della sua discografia) ma, se paragonato a tutti quei prodotti che ci vengono rifilati quotidianamente come "...il nuovo cantautore geniale e sconosciuto che sarà sicuramente un grande" ...bhè, allora, è un disco bellissimo.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 07/10/2000 (428)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool