Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 27 novembre 2020 (346) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4375 del 15 giugno 2006 (3441) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
L'Operetta era nell'Orto...
Particolare della locandina dell'evento
Dopo tre anni di successo presso il pubblico pavese, ancora una volta la Divisione Ambiente della Provincia di Pavia, Settore Risorse Naturali, propone in collaborazione con la Società dell’Accademia di Voghera, la rassegna “Natura & Musica”, in un unico evento organizzato nella splendida cornice dell’Orto Botanico di Pavia.
 
Quest’anno la Compagnia “Teatro Musica Novecento” eseguirà “Ballo al Savoy”, brillante operetta in due atti di Alfred Grünwald e Fritz Lohner-Beda su musica di Paul Abraham.
 
Lo spettacolo mette in scena i classici espedienti narrativi della commedia musicale americana nella Nizza dei primi anni Trenta: tresche, infedeltà, gelosie, equivoci, conquiste e balli si snodano attorno all’Hotel Savoy, il più importante albergo della città…
 

Atto Primo
Nizza, 1932. Nella hall dell'Hotel Savoy - il più importante albergo della città - si festeggia il ritorno del marchese Aristide di Faublais e della sua sposina Maddalena, di ritorno dal lungo viaggio di nozze. Ma Aristide riceve un telegramma da Tangolita, una danzatrice sua vecchia fiamma, alla quale aveva promesso, firmando solennemente l'impegno in calce a un assegno, di trascorrere una serata con lei non appena ella lo avesse richiesto. Tangolita vuole che Aristide assolva il suo obbligo proprio quella sera, durante l'annuale ballo al Savoy. Ma il marchese non vorrebbe lasciare sola Maddalena.
Con l'aiuto dell'amico Mustafà Bey, Aristide trova una scusa buona: deve recarsi al Savoy per incontrare José Pasodoble, compositore jazz in gran voga, e non può condurre Maddalena con sé, perché i bauli con le toilettes eleganti non sono stati ancora recapitati.
Ma José Pasodoble altri non è se non lo pseudonimo di Daisy Parker, cugina di Maddalena, che comprende così di essere ingannata.

Atto Secondo
Al Savoy. Mentre Aristide incontra i vecchi amici dei tempi in cui era ancora celibe, giunge Maddalena, decisa a vendicarsi, celando il suo volto dietro ad un velo.
La donna fa colpo su Celestino, un giovane timido che spera di vivere l'avventura della sua vita. Intanto Mustafà, diplomatico turco pluridivorziato, si accorge che sta innamorandosi di Daisy.
Aristide e la Tangolita si ritirano a cenare nel separè n. 8; Maddalena e il suo corteggiatore Celestino si accomodano in quello a fianco, il numero 9.
Durante la cena Aristide chiede il telefono per chiamare la moglie, ma il cameriere Pomerol, abituato a queste situazioni, dirotta la linea sull'apparecchio del separè n. 9, in modo che Maddalena possa rispondere come se fosse in casa. Sempre più delusa, Maddalena decide di concedersi a Celestino.
Mentre la direzione del Savoy premia José Pasodoble, rivelandone la vera identità, Maddalena annuncia pubblicamente di avere tradito il marito. La vendetta di Maddalena, anziché suscitare scandalo, riceve l'approvazione generale.
Intanto Aristide si arrovella nel dubbio: l'ha fatto veramente o no? Poiché Maddalena continua a confermare il tradimento, il marchese chiama l'avvocato per avviare le pratiche di divorzio.
Mustafà e Daisy decidono di sposarsi, e per tutta la vita.
Arriva l'avvocato: è Celestino, ma neanche da lui Aristide riesce a sapere se il tradimento è avvenuto. Sarà la furba Daisy, con uno stratagemma, a strappare a Maddalena la verità.


 
 
 Informazioni 
Dove: Orto Botanico, via Sant'Epifanio, 14 - Pavia
In caso di pioggia la manifestazione si terrà nell'aula del '400 dell'Università di Pavia
Quando: venerdì 23 giugno 2006, ore 21.00
Ingresso: libero ( posti limitati fino ad esaurimento)
Per informazioni:
Settore Risorse Naturali della Divisione Ambiente
Tel.: 0382/597840
 
 
Pavia, 15/06/2006 (4375)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool