Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 24 novembre 2020 (369) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Italiani, popolo di migranti
» Lettera aperta sul V-Day
» Ricercato!
» Parliamo di cani

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4494 del 17 luglio 2006 (4776) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
S.O.S. Iguana
S.O.S. Iguana
Anche se ormai non è più cosa rara vedere in esposizione o nel ternario di qualche appassionato erpetologo un bel lucertone verde noto “all’anagrafe” come Iguana, è senza dubbio cosa insolita affacciarsi al balcone e vederlo sull’albero del vicino di casa… a Pavia.
 
Se catturata nel Paese d’origine (America centro-meridionale), per poi essere ingabbiata e destinata alla vendita nei mercati europei, be’, meglio non sottovalutare l’aria minacciosa che richiama alla mente le immagini dei suoi avi d’epoca preistorica, perché questo sauro si può rivelare piuttosto aggressivo e le lunghe unghie e la coda piuttosto pericolose.
Se nata in cattività allora il suo aspetto, fiero e guardingo, è tradito spesso da un carattere in realtà piuttosto socievole e tendenzialmente docile… forse per questo, tra gli amanti dei rettili, è “l’animale domestico” più diffuso dopo la tartaruga.
 
Come spesso accade però al migliore amico dell’uomo, anche l’Iguana verde (la specie più diffusa) al pari di Fido, all’arrivo dell’estate diventa un problema e viene quindi “invitata” a lasciare il proprio domicilio… Forse, invece, la stagione è solo una coincidenza e, resosi conto che la simpatica lucertolina può facilmente superare il metro e mezzo di lunghezza e raggiungere gli otto chili, il proprietario potrebbe aver scelto di venir meno al proprio impegno nei confronti del rettile…
 
Questa mattina, nella casella di posta della nostra redazione, abbiamo trovato una mail piuttosto curiosa… Un lettore pavese ci comunica: “data la stranezza dell'avvistamento volevo segnalare alla vostra testata giornalistica la presenza alquanto inusuale di un bellissimo esemplare di Iguana proprio nel centro di Pavia. Pare che l'animale in questione si sia "trasferito" su un albero di pino posto in un cortile adiacente alla mia abitazione in via Folperti”.
 
Riportiamo volentieri la foto e la segnalazione inviateci, poiché, da idealisti quali siamo, ci piace pensare che in realtà non si tratti di abbandono ma di una “fuga di mezzanotte” dell’animale.
Sapendo che l’iguana è abituata a determinate condizioni climatiche che solitamente vengono riprodotte nei terrari, proponiamo questo breve articolo più che altro nella speranza che il suo padrone la recuperi al più presto e, qualora non potesse prendersene più cura, le trovi una sistemazione adeguata prima del prossimo inverno.
 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 17/07/2006 (4494)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool