Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 12 agosto 2020 (856) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vieni ai laboratori civici
» Pavia città amica dei bambini
» Chi sa ridere è padrone del mondo
» Pavia on ice
» Le vie del Gusto
» Pavia d'Estate 2015
» Nuova Caccia ai tesori di Pavia!
» Il Sindaco fuori dal Comune
» Pavia, dove la storia accade
» Bimbi in bici... In sicurezza
» 4° Mercatino Sociale
» Notte rosa, notte gaia
» Pavia ed il "suo" cinema
» Il Castello in festa
» Aperitipico
» Happening pavese!
» XLII Settimana Agostiniana pavese
» 61 Giorni di Maggio Pavese
» Concerto per il Duomo: un successone
» Trekking urbano 2009

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4553 del 30 agosto 2006 (1760) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Per chi non c'era
Per chi non c'era
Per chi, in Agosto, era in ferie e lontano da Pavia, vorrei fare una breve recensione dei due momenti musicali che si sono persi.
 
Il primo è stato il concerto di che siè tenuto, in Santa Maria Gualtieri, Sabato 5 Agosto.
Concerto veramente straordinario quello tenuto dalle due stars australiane Tim Rogers e Tex Perkins.
 
E’ vero, in Italia non sono molto conosciuti, ma la portata dell’evento è stata come se si fossero trovati Brian Adams e Tom Petty: dopo neanche un quarto d’ora dall’apertura, il concerto è risultato “sold out”, tutto esaurito.
E non è solo perché il locale era di piccole dimensioni, ma perché proprio si era creato un passa parola tra i fans.
Tra il pubblico non c’erano solo i pavesi, ma cinque australiani (in giro per l’Europa) che si erano dati appuntamento al concerto; sei persone da Londra, cinque da Torino, e poi Milano, Siena, Verona ecc.
I due musicisti, rigorosamente in acustico, hanno tenuto un concerto veramente stupendo, apprezzabile anche se non si conoscevano i brani scritti da loro.
In finale, alcune covers: Turn Me Loose, Fire escape, Come on and Love Me e la celeberrima Tonight’s the Night.
Il concerto di Pavia ha aperto il tour mondiale che, dopo la nostra città, vedeva elencate Zurigo, Amburgo, Parigi, Londra, Los Angeles, Seattle e molte altre.
 
Il secondo concerto…non è un concerto, ma una festa da ballo.
Come tutti gli anni, il Comune di Pavia ha offerto ai cittadini presenti in città il Ballo di Ferragosto.
Dicevo che non è un concerto, perché difficilmente qualcuno andrebbe ad ascoltare l’esibizione di una orchestra da ballo, ma a sgranchirsi le gambe…sì.
 
Quest’anno è tornata l’Orchestra Baiardi (era già stata a Pavia cinque o sei anni fa con il nome Makarena) e, ancora una volta, sono rimasto piacevolmente impressionato dalla bravura e dalla professionalità di questi musicisti.
E’ gente che possiede un “mestiere” pazzesco, sono capaci di “tenere” il palco per ore, riescono a galvanizzare il pubblico, a capirne gli umori, ad assecondarne i desideri.
E, alla fine, anche se non si balla, li si ascolta piacevolmente.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/08/2006 (4553)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool