Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 27 novembre 2020 (332) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Ghiro
» Puzzola
» Germano reale
» Zanzara
» Capriolo
» Coniglio selvatico
» Martin pescatore: tuffatore di professione!
» Il moscardino
» Saettone
» Civetta
» Rospo
» Riccio
» Airone cenerino
» Fagiano
» Cinghiale
» Falco pecchiaiolo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4665 del 23 febbraio 2001 (5587) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Faina
Faina

Veloce, elusiva, di abitudini notturne, la faina è difficile da incontrare e soprattutto da osservare con calma. Appartenente alla famiglia dei mustelidi, "mangiatori di topi", la faina è un elegante mammifero lungo circa 45 centimetri che può raggiungere i 2 chili di peso.

Le orecchie sono piccole ed arrotondate, le zampe corte e dotate di robusti artigli che permettono alla faina vertiginose arrampicate, il corpo è flessuoso e piuttosto allungato, la pelliccia è folta, non morbidissima, di colore marrone molto scuro con una macchia bianca sotto la gola, divisa in due lobi che si allungano verso le zampe anteriori.

È diffusa in tutta Italia ed il suo areale si estende nell'Asia orientale sino all'Altaj e alle catene dell'Himalaya.

La faina (Martes foina) frequenta le zone coltivate, quelle rocciose e i boschi decidui, ma spesso si spinge nei pressi delle abitazioni umane dove frequentemente stabilisce la sua tana e il suo territorio di caccia; non possiede una particolare abilità nello scavare tane proprie, quindi usa quelle di altri mammiferi o si insedia negli anfratti tra le rocce o si rifugia in pagliai e fienili, che sembrano essere i suoi ricoveri preferiti, dove trascorre la maggior parte del giorno, alleva i piccoli e conserva le riserve di cibo.

Questo piccolo mammifero può essere considerato onnivoro, poiché si nutre di piccoli mammiferi, uccelli, uova, insetti, frutta e talvolta rifiuti alimentari umani; assolutamente infondata è risultata la credenza che la faina succhi il sangue delle sue vittime lasciandone intatto il corpo ed anche le famigerate stragi di galline nei pollai, attribuite a questo mustelide, sono spesso da imputarsi ad altri mammiferi, quali la volpe.

Le faine si accoppiano in estate, ma gli embrioni cominciano a svilupparsi solo nel gennaio seguente ed i piccoli, da 2 a 5, nascono in marzo-aprile all'interno di una tana calda, imbottita di pelo, piume e penne.

Nel corso delle primavere 1998 e 1999 sono stati recapitati all'Oasi LIPU Bosco Negri di Pavia 5 esemplari di faina, tre maschi e due femmine, allattati dal personale dell'oasi e successivamente svezzati con successo.

La prima faina, Diego, è stata purtroppo predata da un cane randagio nel corso dei suoi primi spostamenti notturni nei pressi del centro visite; gli altri quattro piccoli, Pablo, Bimba, Burt e Lisa, sono stati liberati nel settembre del 1999 con l'ausilio di recinti di ambientamento e tornano tuttora a mangiare il cibo lasciato dal personale dell'oasi nei pressi del rustico adibito ad aula didattica.

 
 Informazioni 
 

Cristina Nera

Pavia, 23/02/2001 (4665)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool