Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (360) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 4 itinerari in provincia
» Leonardo torna in Castello
» Casei a spasso con la cultura, tra libri e teatro
» Un convegno sulla risorsa acqua
» 3, 2, 1... IAT!
» Ecco la Greenway
» Cacciatori consapevoli
» Lotta al randagismo
» Green Ways nel Parco del Ticino
» Un connubio tra Cultura e Natura
» Cappuccetto Rosso nel Parco del Ticino
» Mezzanino e il Museo del Po
» Passato e futuro sul fiume Ticino
» La tre giorni del Naviglio Pavese
» Apre l'ufficio animali!
» Fiumi Sicuri
» Sulle Ali degli Aironi
» Il Bosco e le sue creature
» L'A21L nel web
» Differenziare paga

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 4710 del 10 ottobre 2006 (2596) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Educare alla biodiversità
Educare alla biodiversità
Convinta dell’importanza della collaborazione con altri soggetti per ampliare le proposte formative di educazione ambientale, la Divisione Ambiente dell’Amministrazione Provinciale di Pavia continua su questa strada anche per il nuovo anno scolastico coinvolgendo in nuovi progetti le stesse associazioni locali.
 
Dopo aver affrontano temi di sostenibilità e gestione del paesaggio e delle risorse - che hanno interessato circa 100 classi - gli argomenti trattati nel 2006-2007 saranno la biodiversità e i diritti degli animali, con il fine di fare conoscere la varietà di forme viventi, animali e vegetali, presenti sul nostro territorio e trasmettere il rispetto per i loro diritti, esigenze e spazi.
 
Attraverso spettacoli di animazione, giochi di ruolo, osservazioni sul campo, escursioni, lezioni ed approfondimenti, l’Ente si propone di insegnare ai bambini a guardare alla biodiversità con occhi nuovi e più attenti al suo “linguaggio” e al suo benessere, affinché loro possano contribuire al raggiungimento di un rapporto sempre più equilibrato e basato sul rispetto...
 
 Cappuccetto Rosso e il Lupo più buono del mondo  (°)
Escursione ed animazione con burattini (Cappuccetto Rosso, un lupo buonissimo e fifone che i bambini dovranno difendere dai pericoli e tanti altri animali protagonisti della vita nel bosco e in città) mosse dall'educatrice e dai bambini stessi lungo i sentieri e sui prati della Riserva Naturale Boschi di S. Massimo (Gropello Cairoli)
Destinatari: scuola d'infanzia e 1° anno della scuola primaria.
 Curiosa la natura!  (°)
La nuova pubblicazione dedicata alla scoperta della varietà della vita nella nostra provincia (fornita ad ogni partecipante) guiderà i ragazzi nel corso dell'escursione suggerendo osservazioni, ascolto e scoperta di tracce e segni degli animali selvatici...
Destinatari: 2° e 3° anno della scuola primaria.
 Scuola investigativa per i diritti degli animali  (^)
Un appassionante gioco di ruolo interattivo, in cui gli alunni parteciperanno ad avventure investigative volte alla salvaguardia e tutela degli animali e dei loro diritti: con "indagini d'archivio" (lezioni in aula), "indagini sul campo" (uscite nel bosco) e "rapporto finale" (un breve resoconto con riflessioni personali) conquisteranno il titolo di "Investigatore ambientale Speciale", con tanto di distintivo di riconoscimento!
Destinatari: 4° e 5° anno della scuola primaria; 1°, 2° e 3° anno della scuola secondaria di primo.
 Educazione animata alla biodiversità  (^)
Attraverso uno strumento interattivo e giocoso, quale il teatro, i ragazzi daranno vita a uno spettacolo sensoriale in cui ciascuno di loro verrà chiamato a calarsi nelle vesti di un personaggio della fauna o della flora assumendo un ruolo nella fitta rete di relazioni tra i differenti esseri viventi.
Destinatari: 4° e 5° anno della scuola primaria; 1°, 2° e 3° anno della scuola secondaria di primo.
 Dieci diritti per noi  (*)
Attraverso un primo incontro presso il Centro Cicogne Cascina Venara (Zerbolò) i bambini verranno in contatto con gli animali selvatici e con i cavalli Camargue del maneggio, per apprendere i concetti di "rispetto", "cura" e "dignità" degli animali, confrontando le esigenze di specie selvatiche e domestiche. Successivamente realizzeranno un coinvolgente confronto tra la legge per i diritti degli animali e la legge per i diritti dell'infanzia, quindi prepareranno un "decalogo" illustrato sulla legge 189/2004.
Destinatari: 4° e 5° anno della scuola primaria; 1°, 2° e 3° anno della scuola secondaria di primo.
 Ponti per la biodiversità  (*)
Ai ragazzi saranno illustrate diverse specie di animali (tramite osservazione diretta) caratterizzate da differenti necessità ecologiche. Successivamente saranno spiegate le modalità di progettazione dei ponti per la biodiversità, con successiva realizzazione (da parte degli alunni stessi) di un progetto riferito al proprio territorio.
Destinatari: 4° e 5° anno della scuola primaria; 1°, 2° e 3° anno della scuola secondaria di primo.
 Luci ed ombre della biodiversità  (")
Percorso alla scoperta del Bosco Grande di giorno e di notte. I bambini saranno aiutati da una guida naturalistica a scoprire i diversi aspetti della biodiversità in un bosco di pianura alla luce del sole o delle stelle; con l'animatore, invece, raccoglieranno materiali naturali, confronteranno suoni e rumori del giorno e della notte.
Destinatari: 4° e 5° anno della scuola primaria.
 La biodiversità intorno a noi  (")
Un percorso didattico per imparare ad osservare. Il percorso proposto ha come tema la biodiversità in ambito urbano dove i muri diventano pareti rocciose, i lampioni vengono utilizzati come posatoi, scantinati e anfratti nei tetti sono moderne grotte per pipistrelli… Al Bosco Grande di Pavia si osserveranno poi tracce, segni, insetti ed anche la nidificazione di una coppia di cince (attraverso una speciale cassetta nido con telecamera) e si imparerà a realizzare uno speciale giardino per gli animali selvatici.
Destinatari: 1°, 2° e 3° anno della scuola secondaria di primo.
 
 Informazioni 
Per informazioni e prenotazioni (fino ad esaurimento posti disponibili):


(°) Cristina Nera - Divisione Ambiente
Tel. 0382/597878; e-mail: educazione.ambientale@provincia.pv.it
(^) Daniela Meisina - Associazione Onda Blu Canoa e Rafting
Tel. 333/2648723.
(*) Elena Scamoni - Associazione Olduvai onlus
Tel. 02/84891394 o 328/6839718; e-mail: info@olduvai.it
(") Valentina Giordano e Monica Lazzarini - Associazione Amici dei Boschi onlus
Tel. 0382/303793; e-mail: assamiciboschi@libero.it
 
 
Pavia, 10/10/2006 (4710)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool