Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 4 giugno 2020 (1363) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 4723 del 16 ottobre 2006 (1853) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
The U.S. vs John Lennon
The U.S. vs John Lennon
"The US vs John Lennon" è la colonna sonora del film documentario omonimo, realizzato in collaborazione con Yoko Ono, che tratta il periodo che va dal 1966 al 1976 e narra la storia della trasformazione di John Lennon da musicista ad attivista contro la guerra e icona mondiale di un messaggio di pace universale.
 
Il documentario di David Leaf e John Scheinfeld indaga sui conflitti tra gli Stati Uniti e John Lennon. Ai tempi della guerra del Vietnam Lennon, si mise contro le autorità per gridare al mondo la stupidità della guerra, portando con sé i suoi fan, influenzando milioni di giovani.
 
Composto da interviste, materiale d’archivio, immagini e foto, impreziosito dalle canzoni dell’ex-beatle, The U.S. vs John Lennon è un film che parla di pace, argomento molto attuale di questi rempi.
Allora la presidenza degli Stati Uniti attaccò John e Yoko per questo loro atteggiamento; anche se il film si chiama The US vs John Lennon, in realtà gli Stati Uniti amavano John Lennon. Il modo in cui il governo Nixon ha soppresso la libertà di parola, le azioni illegali dei servizi di Intelligence, l'uso di intercettazioni telefoniche e pedinamenti, il fatto che il governo fosse disposto a calpestare la costituzione per il raggiungimento di questo fine, per di più in tempo di guerra, trova sinistri echi nei nostri giorni malati.
 
Anche Peter Seeger era stato vittima della caccia alle streghe ai tempi del maccartismo. Inoltre era un attivista ed è presente anche in US vs John Lennon, ripreso davanti ai monumenti di Washington, mentre canta "Give peace a chance"; lo considera uno dei suoi ricordi più preziosi. John Lennon è stato in un certo senso vittima di quegli stessi cacciatori di streghe anticomunisti, visto che la caccia era costantemente rinfocolata in quegli anni da J. Edgar Hoover (direttore dell'Fbi fino al 1972) che vedeva comunisti dappertutto. John Lennon non era un comunista. Era un capitalista e molto fiero del suo successo. Ma era pronto ad usare i suoi soldi per sostenere attivamente le proprie convinzioni.
 
È un film che non aggiunge forse nulla di nuovo al personaggio e alla storia degli Stati Uniti, ma che vale la pena vedere, per vivere o per riguardare da una prospettiva differente quegli anni frenetici sospesi tra prepotenza del sistema e coscienza civile.
Così come il cd della colonna sonora, che riporta brani già conosciuti ma pur sempre belli da ascoltare.
 
Giusto per i collezionisti più incalliti, ci sono alcuni remix, versioni alternative e commenti parlati al film. L'inedito è una versione di "Attica State" (poi inclusa, nel 1972, nell'album dal vivo "Some time in New York City") registrata nel 1971 ad Ann Arbor, Michigan. Sul cd figurano anche, tra le altre canzoni, "Happy Xmas (War is over)" ed "Imagine". La scaletta completa comprende Power To The People (Remix), Nobody Told Me, Working Class Hero (Remix), I Found Out (Remix), Bed Peace, Give Peace A Chance, Love (Remix), Attica State, Happy Xmas (War Is Over) (2003 Mix), I Don't Wanna Be A Soldier (Remix), Imagine (Remix), How Do You Sleep? (Instrumental Score), New York City (2005 Mix), John Sinclair, Scared, God (Remix), Here We Go Again, Gimme Some Truth (Remix), Oh My Love (Remix), Instant Karma! (We All Shine On).
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 16/10/2006 (4723)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool