Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 27 febbraio 2021 (393) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Gli sposi e la Casa
» Sua Maestria
» Home
» Bentornata Primavera!
» PaviArt - Settima edizione
» Gli Sposi e la Casa
» PaviArt
» Next Vintage
» Made in Pavia
» HOME 2018 – Fiera mercato della casa e degli accessori di Pavia
» 1^ Fiera del disco
» Gli Sposi e la Casa
» OltreWedding
» Mostra Mercato di Primavera
» PaviArt
» Home
» Mercatino di Natale a Pavia
» Gli Sposi e la Casa – XXII edizione
» Next Vintage
» MineralPavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 4816 del 7 novembre 2006 (2648) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
13^ PaviAntiquaria
Coppia di incensieri a forma di quaglie eseguiti in cloisonnè - Cina, dinastia Qing, XVIII secolo
Il grande antiquariato ritorna e si conferma a Pavia.
Una cinquantina di espositori qualificati costituiranno la 13^ edizione di PaviAntiquaria, mostra organizzata dall’Associazione Antiquari di Pavia con la collaborazione Ascom Pavia e Pavia Mostre (azienda speciale della Camera di Commercio), con l’appoggio della Banca Regionale Europea e il patrocinio della Provincia di Pavia, del Comune di Pavia e di Fima - Federazione Italiana Mercanti d’Arte.
 
La presenza di antiquari provenienti da gran parte d’Italia, stimolo per un confronto professionale cha spinge ed innalzare il livello delle opere esposte, ha consentito alla mostra pavese di mantenere vivo l’interesse del pubblico e collezionisti pavesi e non solo.
 
Il successo ottenuto dalle ultime due manifestazioni, avvio di un nuovo corso che mira a riportare nel capoluogo lombardo alcune delle più note e consolidate botteghe antiquarie italiane, ha dato i suoi frutti. Questo movimento positivo si è ripercosso, anzi è stato il volano, per l’edizione di quest’anno che, a fianco di molte importanti conferme vede alcuni ingressi di “rango”, testimonianza dell’interesse suscitato anche tra gli operatori.
 
A partire da venerdì, tra gli stand allestiti al Palazzo delle Esposizioni, si potranno ammirare oggetti inusuali, curiosi e stimolanti, ma anche rarità e “pezzi importanti”, logica conseguenza l’ampio ventaglio dei prezzi così da soddisfare ogni genere di collezionista e compratore.
 
Particolare dell'arazzo con trama in lana e seta 'Fuga della regina Zenobia dalla battaglia di Emesa' - Anversa, Manifattura di Philip Wauters, circa 1675. Cartone di Jan HoebrekenTra le opere esposte i collezionisti, gli appassionati, chi sta cercando il suo primo “pezzo”, chi quello che gli manca per completare il proprio arredamento o per allargare la propria collezione, può soddisfare i propri desideri e curiosità con la certezza di trovarsi di fronte ad un’offerta seria e rispettosa del codice deontologico cui ogni operatore deve sempre fare riferimento nello svolgimento della propria attività. A questo modus operandi PaviAntiquaria fa riferimento affinché tanto ai conoscitori quanto ai semplici curiosi che la frequentano siano proposte opere “oneste”, qualunque esse siano. Ed ogni dipinto, mobile, argento, gioiello, oggetto decorativo o pezzo d’eccezione esposto sarà corredato da un attestato storico-artistico.
 
PaviAntiquaria si arricchisce anche quest’anno di eventi collaterali: due mostre ed un convegno.
La mostra collaterale “La Battaglia di Pavia” comprenderà una dettagliata rassegna di documenti accompagnati da una ricca esposizione di stampe, incisioni e dipinti. Su tutto per l’importanza anche del prestito - gentile prestito del museo napoletano di Capodimonte - un arazzo raffigurante una scena della battaglia pavese. L’arazzo esposto è parte di un gruppo di sette, gli altri saranno presenti - a completamento del ciclo - con diverse riproduzioni.
Infine un grande plastico, prestato dal Comune di San Genesio, di 4 metri quadri in cui si legge la dinamica della battaglia, la disposizione delle truppe e i movimenti dell’attacco.
(Tavola rotonda sul tema nella giornata inaugurale alle ore 17.00).
 
Coppia potiche con leoneNel corso della manifestazione si terrà il convegno “Il ruolo dell’antiquario nella conservazione dei beni artistici”, organizzato in collaborazione con il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Artistico - Nucleo di Monza, la Fima - Federazione Italiana Mercanti d’Arte.
Al tavolo dei relatori, oltre alla presidente degli antiquari pavesi Francesca Chiodi, al presidente di Fima Domenico Piva, ad un rappresentante del Nucleo dei Carabinieri monzese, interverranno esponenti di banche, esperti del settore e di istituzioni preposte alla conservazione, un esperto degli aspetti legali del conservazione del patrimonio artistico nonché esponenti della degli enti patrocinanti la manifestazione e di quelli organizzanti.
 
PaviAntiquaria si apre inoltre al contemporaneo presentando l’esposizione di una selezione di sculture e grafiche dell’artista pavese Pino Sacchi. Nelle grafiche grande spazio a quelle realizzate con le tecniche dell’acquaforte e acquatinta, stampate direttamente dall’artista come le oltre novecento che ha realizzato in più di cinquant’anni anni di attività.
 
Non è previsto un catalogo ma una guida alla mostra con tutte le informazioni utili alla visita e un elenco completo dei partecipanti.
 
 Informazioni 
Dove: Palazzo delle Esposizioni, Viale Europa, 12 - Pavia
Quando: dall’11 al 19 novembre 2006, nei seguenti orari: lunedì-mercoledì: 16.00-20.00, giovedì e venerdì: 16.00-23.00, sabato: 11.00- 23.00, domenica: ore 11.00-20.00.
Ingresso: biglietto 5,00 euro
 
 
Pavia, 07/11/2006 (4816)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool