Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 ottobre 2020 (183) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 5181 del 19 febbraio 2007 (2230) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tacet a Motoperpetuo
Tacet a Motoperpetuo
Appuntamento con la musica, quello che Motoperpetuo propone all’interno della sua stagione Il gioco del silenzio: in programma c’è, infatti, il concerto Tacet per tromba, nastro magnetico e voce di Guido Mazzon, con un intervento coreografico di Piera Principe, interpretato da Elena Cacciatori.
 
Il silenzio in cui irrompe il suono e il gesto - spiega Guido Mazzon - è per me una sorta di trama sonora, un mormorio sulla soglia della consapevolezza, un brusio di suoni appena avvertiti che stanno sullo sfondo. Il silenzio che sta prima dei suoni e della musica è simile al fondale di una scena teatrale prima che irrompano la parola e il gesto. Questo silenzio/fondale anticipa la musica e con essa interagisce divenendo uno degli elementi che la costituiscono
 
Guido Mazzon è trombettista, compositore e improvvisatore di origini milanesi che da anni vive a Pavia. Si dedica all'improvvisazione nel jazz contemporaneo collaborando con i maggiori esponenti europei di tale disciplina, partecipando a festival internazionali: al suo attivo ha una ricchissima discografia.
 
Negli ultimi anni inizia un percorso di ricerca sul rapporto tra suono e parola e tra suono e gesto danzato; da qui nascono una serie di produzioni di eventi insieme a Piera Principe, danzatrice e coreografa di fama internazionale nel settore del teatro danza contemporaneo, componente del gruppo Sosta Palmizi di Raffaella Giordano, nonché docente di danza e danzaterapia.
 
 
 Informazioni 
Quando: 22, 23 e 24 febbraio, ore 21.30
Dove: Motoperpetuo, Pavia
Info: 0382/572629
 

Comunicato Stampa

Pavia, 19/02/2007 (5181)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool