Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 ottobre 2020 (199) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 5221 del 2 marzo 2007 (1790) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Serata di jazz gitano
Serata di jazz gitano
Dopo i singoli appuntamenti dei mesi scorsi, a marzo riprendono i tre appuntamenti mensili con “I Martedì Jazz del Cotton”.
 
Si inizia con una serata di jazz gitano (gipsy jazz) degli anni ’30, ‘40 e ’50 ispirato a “Django” Reinhardt; brani di ‘musette’ francese oltre a brani originali del gruppo “Le Trio Gitane” composto da Mauro Sereno al contrabbasso; Titti Castrini alla fisarmonica e Luciano Poli, gipsy guitar.
 
Mauro Sereno oltre agli studi classici approfondisce la conoscenza della musica jazz. Partecipa a diverse registrazioni di bands jazzistiche, collabora con orchestre sinfoniche e progetti di musica da camera, svolge attività didattica in scuole di musica private. Oltre al Contrabbasso, suona la Veena: liuto dell'India del sud e si dedica allo studio della musica indiana.
Luciano Poli, bresciano, classe 1966, è molto attivo sulla scena musicale del nord Italia sia nell'ambito funky che in quello jazz. Alterna attività didattica a quella concertistica, attualmente è titolare del corso di chitarra moderna presso l'associazione culturale "Altrosuono" di Brescia.
Infine Titti Castrini , che è definito, da chi lo conosce “ un poliedrico fisarmonicista che spazia dal jazz alla musica balcanica
 
Il Jazz Manouche (Manouche era una tribù di nomadi dell’Alsazia di cui la famiglia di “Django” faceva parte) è una musica in evoluzione che si è sviluppata per tutto il Novecento e che oggi, a più di cinquant’anni dalla morte di Django Reinhardt, continua ad affascinare non solo gli appassionati del genere. 
 
 Informazioni 
Quando: martedì 6 marzo, ore 22.15
Dove: Cotton Club, piazza San Bovo, Voghera
 

La Redazione

Pavia, 02/03/2007 (5221)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool