Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 ottobre 2020 (171) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 5383 del 11 aprile 2007 (2310) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tutto bianco
Tutto bianco
Un concerto  promosso dall’Associazione “Laude Novella”e dall’Associacione “Le Zolle”  in occasione della visita a Pavia e a Vigevano di Papa Benedetto XVI e in concomitanza con la mostra sull’arte benedettina in Europa.

L’Ensemle Concordia C(h)ordis propone un’esperienza innovativa che trae ispirazione da un libro speciale “Il sabato della storia” (FIUA – Jaca Book 1998), impostato su una specie di “dialogo involontario” di grande suggestione tra due voci tanto diverse quanto armoniche.
L’allora cardinale Joseph Ratzinger, vi presenta alcune riflessioni sul Sabato santo, e lo illustrava con le immagini di suoi dipinti il pittore americano William Congdon (1912-1998), Action painter che fu uno dei più significativi interpreti della School of New York, stabilitosi in Italia dalla seconda guerra alla sua morte, protagonista veramente significativo della cultura pittorica del nostro territorio, originalissimo per la profonda sacralità del suo approccio all’arte.

La sfida del concerto dei Concordia C(h)ordis è di tradurre questa volta in musica, in connubio con la meditazione, l’esperienza di “Bellezza” che il Sabato santo suscita. Le sei morbide e vibranti chitarre, col recitato e la voce del soprano, proveranno a dar forma di bellezza sonora a quel mistero che Ratzinger definisce «singolare intreccio di oscurità e di luce, di dolore e di speranza, di nascondimento e di presenza di Dio» e che Congdon raffigura come «chiarore che sta divenendo dal buio».

Tutto bianco s’intitola dunque l’omaggio a William Congdon e a Papa Benedetto XVI offerto dal sestetto di chitarre Concordia C(h)ordis (Massimo Brambilla, Paola Ghiringhelli, Elisa Lamarca, Cristina Gaiaschi, Gaetano Troccoli e Sandro Bettazzi) con la partecipazione del soprano Antonella Gianese e infine, nell’ultimo brano in programma (che mette in musica l’antica preghiera mariana del Memorare), del controtenore Davide Fior e della violoncellista Marta Fornasari.
 
Il programma, oltre ad una parte tradizionale che comprende autori come Bach, Haendel, Villa Lobos ecc., prevede brani scritti per l’occasione dai compositori Giovanni Albini (“Tutto bianco”), Antonio Bologna (“Il sabato della storia”) e Gaetano Troccoli (“Cities”).
Il concerto desidera comunicare l’esperienza di una ricerca della Bellezza nella quotidianità con tutti i suoi limiti, ricerca condotta con la semplicità di un artigiano e con la sacralità di una preghiera, ma anche con la dignità testarda dell’uomo che, come Sant’Agostino, non si vuol rassegnare a «spendere la vita in modo convenzionale» (Ratzinger).
 
 
 Informazioni 
Quando: lunedì 16 aprile, ore 21.00
Dove: Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, Pavia
 
Quando: mercoledì 18 aprile, ore 21.00
Dove: Chiesa di Santa Maria del Popolo, Vigevano
 
 
Pavia, 11/04/2007 (5383)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool