Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (966) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 5591 del 30 maggio 2007 (3702) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
FareFestival 2007
La locandina del festival
Torna in città FareFestival che, seppur compresso tra le nuove (grandi e piccole) iniziative culturali pavesi, continua tenace la sua avventura.
 
FareFestival è stato, ed è, un’avventura continua; non solo per i contenuti, ma anche per tutto quello che concerne l’ideazione, la programmazione e la realizzazione del Festival stesso.
Visto da spettatore, un Festival può essere bello o brutto, interessante o meno, in funzione dei gusti e delle aspettative di ciascuno; ma, visto dall’interno, diventa una stimolante esperienza nell’esplorare i mari delle diverse culture per cercarvi affinità, evoluzioni, contrasti, i punti di divergenza e quelli di convergenza per poi formare un unico mosaico che riproduca un disegno preciso.
 
Il termine “avventura” perde allora quel senso un po’ desueto da romanzo di Salgari o da fumetto anni ‘50 per riassumere tutta la sua dignità di momento ricco di emozioni.
Se FareFestival è nato soprattutto da un progetto congiunto del Settore Cultura del Comune di Pavia e della Società dell’Accademia di Voghera, è altresì vero che, sin dalla sua genesi, vi hanno partecipato anche singoli entusiasti individui e comunità tra le più disparate.
Ci sono stati contatti e collaborazioni con il Brasile (i 40 anni della Bossa Nova), con Cuba (Buena Vista Social Club), con la Grecia, la Palestina e Israele (Noa); i musicisti delle nostre colline si sono mischiati con quelli irlandesi o macedoni, con artisti africani o portoghesi per dimostrare ancora una volta l’universalità del messaggio musicale.
 
Per quello che riguarda l’Italia, FareFestival ha puntato molto sulla tradizione; da un lato rivalutando il patrimonio folkloristico regionale e, dall’altro, mostrando attenzione verso il mondo dei cantautori, ritenuti i moderni continuatori degli antichi cantastorie.
Ogni periodo storico, ogni generazione, sviluppa un proprio linguaggio e individua i propri rappresentanti in soggetti sempre diversi tra loro ed è per questo che parlare oggi di musica per “giovani” è riduttivo e poco chiarificante.
 
La realtà è che, anche in fasce di individui della stessa età, esistono gusti, tendenze, esigenze molto diverse. È quindi molto più corretto parlare di “generi musicali” che, a loro volta, possono essere settoriali o trasversali (come lo è stato il Blues, nella penultima edizione).
L’anno scorso il Festival ha puntato su generi che combinavano l’elettronica e la musica dance, la tecnologia e la forma canzone, la tradizione e la sperimentazione.
Per l’edizione 2007, in occasione dell'anno europeo delle Pari opportunità, protagonista di FareFestival sarà l'universo femminile nell'incontro di culture lontane. Voci della Lapponia, della Finlandia, del Portogallo e dell'Ungheria si confronteranno con la tradizione italiana, riportando le culture tradizionali in primo piano, proseguendo così quel percorso di integrazione delle culture europee attraverso l'indagine sui nuovi sviluppi della musica e della tradizione e del folklore, nella sua analisi tra passato e presente, che è sempre stato negli intenti primari di questo Festival, così come la diffusione e divulgazione della musica etnica europea per favorirne la conoscenza.
 
Tra le ospiti, c’è il ritorno della lappone Mari Boine (era presente alla prima edizione di Fare Festival); Ginevra Di Marco (prima con i CSI, ex CCCP)che dal 1999 ha deciso di intraprendere una carriera da solista dopo aver vinto il Premio Ciampi e il premio Luigi Tenco nel 2000; Andhira, dalla Sardegna, sono tre voci femminili animate dallo spirito di un nomadismo sonoro; Satureja, un gruppo di giovanissime finlandesi; Jenny Sorrenti (sorella di Alan e voce dei Saint Just) che si muove nel solco della canzone d’autore italiana riletta attraverso il filtro del folk; Wu Fei, ultima ambasciatrice della tradizione musicale cinese, il percussionista Fulvio Maras e la bravissima Patrizia Laquidara, ospite di importanti festival in Italia e all'estero. Sarà proprio lei, accompagnata da gli Hotel Rif,ad aprire l’ottava edizione 2007 di FareFestival, il prossimo sabato 9 giugno.
 
 Informazioni 
Dove: Cortile del Broletto, P.zza della Vittoria - Pavia
Quando: dal 9 al 16 giugno 2007, ore 21.30
Ingresso: gratuito
Per informazioni:
Tel.: 0385.49264
Vedi il calendario completo del Festival ...  »
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/05/2007 (5591)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool