Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1175) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 5771 del 25 luglio 2007 (2212) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Morgan: Da A... ad A
Morgan: Da A... ad A
A due anni dalla rivisitazione di De André (Non al denaro non all’amore né al cielo), e a quattro da Canzoni dell’appartamento, Marco Castoldi, in arte Morgan, torna con un nuovo lavoro “Da A... ad A”.
 
Credo di poter affermare che oggi Morgan è l’autore-musicista più interessante del panorama italiano. Pur mantenendo la forma canzone, gioca con la filastrocca nonsense celando versi intensi tra paradossi verbali. Coltiva la ricerca ossessiva degli strumenti più diversi nella profonda convinzione che ognuno di loro ha una propria voce e anima; è un divertente piacere leggere le note di copertina del suo album alla ricerca dei nomi e delle marche più strani (compresi quelli inventati e stilati lì per lì.)
 
Questo nuovo album è sicuramente il suo lavoro migliore; Zappa, i Beatles ei Beach Boys, la musica barocca e quella elettronica, il rock e il pop, i 10CC, i Pink Floyd, gli Sparks, De Andrè, Paoli e Adamo, Wagner e Piazzolla, Fellini e Tarantino convivono in beata e cosciente mutua assistenza per dare vita ad un progetto complesso e armonico che, nella sua compiutezza, può essere paragonabile ad un Srgt.Pepper italiano. C’è abbastanza cultura musicale da riempire una intera collana di album.
Con lui, oltre ai soliti collaboratori, ci sono Giovanni Sollima, Cecilia Chailly, Badara Sek, Asia Argento e l’Orchestra da Camera del Teatro Regio di Parma diretta da Carlo Carcano.
 
Molto bella anche la copertina che invita al gioco della “ricerca” tra note scritte a mano, testi stampati, disegni e immagini fotografiche.
 
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 25/07/2007 (5771)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool