Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 18 gennaio 2021 (406) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 6231 del 8 gennaio 2008 (2894) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pavia: vedute e visioni
Pavia: vedute e visioni
Pavia vista dagli occhi di un suo grande estimatore: dai 50 ai 70 scatti (l’allestimento è in corso in queste ore) di Pierino Sacchi raccolti nella mostra fotografica che si inaugura giovedì nella chiesa sconsacrata di S. M. Gualtieri.
 
Il nostro fiume e le sue rive, il Borgo e il Ponte Coperto sono tra i suoi soggetti preferiti. Ma, se pur fotografati forse centinaia di volte, essendo stati colti quasi di sorpresa dall’obbiettivo indiscreto, che li spia in qualsiasi ora del giorno e della notte, e nelle diverse stagioni, continuano a regalare paesaggi che appaiono inediti ed in grado di generare emozioni sempre nuove… Anche in chi Pavia ce l’ha sotto gli occhi quotidianamente.
 
Cieli con sfumature che sembrano dipinte del pennello di un pittore più che immortalate sulla pellicola fotografica dominano i tramonti sul Ticino. Nelle sue acque, che in una giornata di sole ne restituiscono un raro, nitidissimo, ritratto, si guarda allo specchio il Ponte Coperto… lo stesso vecchio ponte che nelle giornate uggiose “perde” un’arcata nella nebbia prima di toccare la riva opposta. La colpa è della stessa coperta grigia in cui si risveglia avvolto il Borgo Basso in certe mattine d’inverno, dando l’impressione che le vecchie case dei pescatori siano sospese sulle acque. Quando lo ammanta la neve, invece, le vivaci facciate, creano un suggestivo contrasto: lo si potrà apprezzare in una delle due immagini, stampate su tela, della lunghezza di 2 metri.
 
Altri quattro scatti - che ritraggono la chiesa di San Michele, il Ponte, le sponde del Fiume Azzurro e Palazzo Devoti -, sono stati stampati, in grande formato, su di una speciale carta fotografica tedesca che riproduce un effetto pittorico.
 
Non mancano alcuni ritratti notturni della città e delle sue luci e una carrellata sulle statue dei celebri personaggi che popolano le principali vie e piazze del centro storico, tra cui Garibaldi, il Regisole, la Famiglia Cairoli e Papa Pio V, Antonio Michele Ghislieri, di fronte all’omonimo collegio universitario.
 
Pavia: vedute e visioni” è quindi un’occasione per presentare al pubblico foto inedite e già note - come quella del Ponte che si specchia nel Ticino usata per la copertina della brochure della città di Pavia realizzata tempo fa dal Settore Cultura del Comune -, che insieme costituiscono un seducente tour virtuale del nostro capoluogo, capace di offrire singolari “vedute” ai turisti e riservare alcune nuove “visioni” ai pavesi.
 
All’inaugurazione, fissata per le ore 18.00, interverrà lo scrittore pavese Mino Milani.
 
 Informazioni 
Dove: Santa Maria Gualtieri, Piazza della Vittoria – Pavia
Quando: inaugurazione giovedì 10 gennaio 2008, ore 18.00. Apertura: venerdì 11 dalle 16.00 alle 19.00, sabato 12 e domenica 13 dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00
 

Sara Pezzati

Pavia, 08/01/2008 (6231)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool