Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 26 ottobre 2020 (195) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 6424 del 5 marzo 2008 (2029) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Gianni Mimmo e Xabier Iriondo
Gianni Mimmo e Xabier Iriondo

Lunedì, per il secondo appuntamento della decima edizione di “Dialoghi: jazz per due”, è in programma un concerto di Gianni Mimmo e Xabier Iriondo, musicisti accomunati da una ricerca sonora ed espressiva che percorre le strade della sperimentazione.

Gianni Mimmo si dedica da lungo tempo allo studio e alla pratica del sax soprano (ma anche di altri tipi di sassofoni), facendo tesoro delle lezioni di icone delle avanguardie jazzistiche come Steve Lacy e Roscoe Mitchell.
Xabier Iriondo usa, oltre ad effetti elettronici a “bassa fedeltà”, insoliti cordofoni da tavolo come il mahai metak, strumento di sua invenzione, e il taisho koto, evoluzione di uno dei simboli della tradizione giapponese.
 
Insieme, Mimmo e Iriondo creano una musica che nasce dal rapporto dialogico fra improvvisazione e composizione. Per registrare Your Very Eyes si sono recati a Matera, nella chiesa rupestre del X secolo di S. Lucia alle Malve, fra le cui mura hanno trovato l’ambientazione ideale per le loro avventurose esplorazioni sonore.
 

Gianni Mimmo è nato a Pavia, città dove nel 1985 ha creato un laboratorio specializzato in riparazioni di sassofoni e clarinetti, al quale si rivolgono musicisti provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero. Mi ricordo i suoi primi lavori “Stanze”, in cui sommava musica, recitazione, balletto, alla ricerca di un “unicum” emozionale. Nel 2006 ha dato vita alla Amirani Records, etichetta discografica che ha all’attivo lavori dello stesso sassofonista (tra i quali Two’s Days/Tuesdays, in duo con il trombonista Angelo Contini, e il DVD Kursk_Truth In The End) e di altri musicisti impegnati nel campo della sperimentazione. Pur nutrendo una particolare predilezione per la solo performance, Gianni Mimmo è profondamente interessato al confronto con molteplici linguaggi artistici; da qui sono nate collaborazioni con attori, poeti, artisti visivi.

Xabier Iriondo (padre basco, madre italiana) è stato componente per dieci anni degli Afterhours, con i quali ha inciso cinque album e tenuto numerosissimi concerti. Nel 2005 ha aperto a Milano il negozio/laboratorio Soundmetak, dove costruisce e vende i propri strumenti e dove organizza performance musicali. Coinvolto in vari progetti (Uncode Duello, Polvere, Tasaday) nelle vesti di chitarrista e manipolatore sonoro, Xabier Iriondo ha collaborato dal vivo o in studio con Damo Suzuki, Steve Piccolo, Gianni Gebbia, Eraldo Bernocchi, Gak Sato, Wu Fei, Cristina Donà, gli Zu e molti altri ancora.

Decisamente un concerto di avanguardia sperimentale, ma non si deve temere l’insolito prima di averlo sperimentato.

 
 Informazioni 
Quando: martedì 10 marzo, ore 21.00
Dove: Santa Maria Gualtieri, Piazza della Vittoria - Pavia
Biglietti: euro 10,00; abbonamento 4 concerti , euro 30,00 

 

Furio Sollazzi

Pavia, 05/03/2008 (6424)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool