Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 27 febbraio 2021 (396) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Gli sposi e la Casa
» Sua Maestria
» Home
» Bentornata Primavera!
» PaviArt - Settima edizione
» Gli Sposi e la Casa
» PaviArt
» Next Vintage
» Made in Pavia
» HOME 2018 – Fiera mercato della casa e degli accessori di Pavia
» 1^ Fiera del disco
» Gli Sposi e la Casa
» OltreWedding
» Mostra Mercato di Primavera
» PaviArt
» Home
» Mercatino di Natale a Pavia
» Gli Sposi e la Casa – XXII edizione
» Next Vintage
» MineralPavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 6576 del 18 aprile 2008 (3746) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Novità dal passato
Uno scatto dall'edizione passata
Il Castello di Belgioioso riaprirà i battenti giovedì in occasione di Next Vintage, l’appuntamento primaverile con la moda e gli accessori d’epoca.

Il termine vintage, parola inglese che nasce originariamente nel mondo dei vini e che significa vendemmia sta ad indicare la produzione d’annata, la riserva, il raccolto che invecchiando migliora con il tempo e diventa qualità ed eccellenza, viene pian piano esteso a molti altri oggetti fino a diventare sinonimo di oggetto cult (vintage wine, vintage clothing, vintage furnitures, vintage toys, etc…).
Nella moda, vintage, indica il recupero di capi d’autore, ma non solo, usati, abiti provenienti dalle prime produzioni delle griffe che conservano il segno del tempo come valore aggiunto.

Oggi, nell’ambito moda, vintage può essere definito un marchio che garantisce l’attualità di un design creato molte stagioni fa e che offre la qualità e l’unicità di un modello sopravvissuto al tempo. Essere alla moda significa ricercare cosa era di moda dieci, venti, cinquanta anni fa e stravolgere così il concetto di moda stesso: per vestire vintage non ci sono vere e proprie regole da seguire, non è così importante la firma ma il taglio, il tessuto, il colore e quello che ai nostri occhi lo rende “speciale”.
 
Il ritorno al passato è una tendenza che non scompare mai, il riuso continuo degli stili e dei comportamenti del passato più o meno recente è un modo di interpretare la nostalgia che si alimenta ricorrentemente di riferimenti grafici, artistici figurativi e di miti del passato.
Gli anni ‘60, gli anni ‘70, ‘80, ‘90 ritornano prepotentemente alla ribalta perché rappresentano temi formali ricchi di stimoli da cui moda, pubblicità e comunicazione, grafica e design attingono continuamente.
 
Nelle collezioni moda di questa primavera anche nel vintage si investe molto sugli accessori.
Mescolare istintivamente a stile libero… gli accessori dell’estate saranno scelti con passione quasi ossessiva pari a quella di un collezionista, si oseranno gli abbinamenti più audaci: piume tropicali, sandali a zeppa lucidi, borsette in colori sgargianti, gioielli semi-preziosi maxi, occhiali a farfalla, abitini bon ton anni ‘60, il tutto espresso per un risultato eccentrico di gusto.

Next Vintage vedrà la partecipazione di cinquanta operatori provenienti da tutta Italia e, non solo, che metteranno a disposizione dei visitatori un repertorio incredibile di vestiti, accessori, calzature e quant’altro, tutto rigorosamente “vintage”.
 
Fanno da corredo alla mostra-mercato principale due curiose iniziative…
Le Rarità. Costumi di scena – La Fondazione Cerratelli presenta dodici gemme preziose: costumi di scena indossati da celebri personaggi dello spettacolo: da Maria Callas a Sofia Loren, da Anna Magnani a Claudia Cardinale e da Placido Domingo a Alec Guinnes.
Un viaggio insolito tra le rarità custodite nei meandri della più importante collezione esistente di costumi teatrali e cinematografici, 30.000 manufatti che hanno calcato i più prestigiosi palcoscenici del mondo.
 
Area Remake – Una chicca della mostra dove otto espositori selezionati proporranno abiti, oggetti e accessori “rivisitati”. Realizzati a mano con materiali recuperati, sgualciti, intarsiati, ricamati, rattoppati e stropicciati che portano i segni e le tracce irripetibili e preziose del tempo.
Un galleria di modernariato milanese presenterà arredi e oggetti d’autore, di illuminazione, mobili, design e complementi d’arredo italiani originali vintage da pezzi decorativi a pezzi importanti.
 
Verrà inoltre inaugurata nello stesso giorno di Next Vintage la mostra convegno sull’architettura del paesaggio urbano contemporaneo Urbanitas.
 
 Informazioni 
Dove: Castello di Belgioioso
Quando: dal 24 al 27 aprile 2008, orario continuato dalle 10.00 alle 20.00
Ingresso: biglietto intero 9.00 euro, ridotto 6.00 euro
Per informazioni: tel. 0382/970525, e-mail: info@belgioioso.it
 
 
Pavia, 18/04/2008 (6576)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool