Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 2 dicembre 2021 (150) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vieni ai laboratori civici
» Pavia città amica dei bambini
» Chi sa ridere è padrone del mondo
» Pavia on ice
» Le vie del Gusto
» Pavia d'Estate 2015
» Nuova Caccia ai tesori di Pavia!
» Il Sindaco fuori dal Comune
» Pavia, dove la storia accade
» Bimbi in bici... In sicurezza
» 4° Mercatino Sociale
» Notte rosa, notte gaia
» Pavia ed il "suo" cinema
» Il Castello in festa
» Aperitipico
» Happening pavese!
» XLII Settimana Agostiniana pavese
» 61 Giorni di Maggio Pavese
» Concerto per il Duomo: un successone
» Trekking urbano 2009

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 6615 del 29 aprile 2008 (1757) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
In onore di San Teodoro...
In onore di San Teodoro...
Anche quest’anno, come tradizione vuole, grazie alla disponibilità della parrocchia di S. Teodoro, la collaborazione dei sodalizi remieri, nonché degli imbarcaderi del Ticino, il Club Vogatori Pavesi ha pensato di rendere onore a San Teodoro, patrono dei barcaioli e della gente del fiume, con una S. Messa che sarà celebrata, domenica mattina, presso l’imbarcadero Varesi.
 
Per l’occasione sono state invitate anche le associazioni e le istituzioni che durante le calamità naturali, come nel caso delle esondazioni del Ticino, assicurano la vigilanza e il soccorso alle popolazioni rivierasche colpite dagli eventi naturali.
 
La volontà di giungere ad un appuntamento annuale di questo genere si concretizzò nel 1987 grazie al compianto parroco don Antonio Carenzio, in occasione del centesimo anniversario dell’inizio degli imponenti restauri architettonici, che restituirono la basilica di S. Teodoro nella purezza delle sue linee romaniche.
 
L’appuntamento liturgico, il 20^ per la cronaca, intende ripetere, come secoli fa, il gesto della gente del fiume che si incontrava nella basilica di S. Teodoro per tenere il cosiddetto Paratico, cioè chiedere protezione o festeggiare nelle varie forme il Santo patrono.
 
I Paratici Pavesi, corporazioni d’arti e mestieri, sorsero in epoca medioevale con lo scopo di regolare, mediante statuti, l’esercizio delle professioni e dei mestieri, sia nei rapporti tra i singoli operatori, che nelle relazioni pubbliche. Ogni Paratico aveva un suo Santo protettore e le riunioni avvenivano nelle chiese. Nel nostro caso, nel Paratico dei navigatori o barcaioli, S. Teodoro era venerato quale celeste protettore di questa categoria di lavoratori.
 
Il programma della mattinata prevede:
 
9.15
Ritrovo presso l’imbarcadero Varesi dei mezzi di rappresentanza, di vigilanza e di soccorso delle associazioni e delle istituzioni.
Nel frattempo le imbarcazioni che intendono partecipare al corteo di barche si ritrovano nel tratto di fiume antistante la Soc. Canottieri Ticino (la partecipazione è aperta a tutti gli appassionati del fiume).
9.30
Partenza del corteo di barche con lo stendardo ottocentesco di S. Teodoro e le insegne delle associazioni remiere con destinazione l’imbarcadero Varesi.
10.00
S. Messa al campo presso l’imbarcadero Varesi, la celebrazione liturgica sarà presieduta da S. E. Mons. Giovanni Giudici Vescovo di Pavia.
 
Come sempre l’altare sarà allestito su di una barca a fondo piatto, il cosiddetto barcé, e la croce sarà ottenuta da due remi incrociati e legati insieme con una sagola.
Nel corso della celebrazione liturgica il sacerdote procederà alla benedizione delle barche e dei mezzi di soccorso.
 
Durante il significativo momento dell’offertorio alcuni vogatori, in rappresentanza della gente del fiume, attraverseranno il fiume con i tradizionali barcé per porgere al celebrante alcuni prodotti che i pavesi trasportavano sul Ticino o che ricavavano dal fiume e dalle località limitrofe. Tale atto vuol ricordare la scena rappresentata su di un antico affresco, situato nella parte inferiore del transetto della basilica di S. Teodoro, in cui è appunto raffigurata l’offerta degli uomini del fiume che in barca porgono un cero a S. Teodoro.
 
 Informazioni 
Dove: c/o l’imbarcadero Varesi, Lungo Ticino Visconti – Pavia
Quando: domenica 4 maggio 2008                                        
Per informazioni: tel. 339/2549661, e-mail: info@vogatoripavesi.it
 

Comunicato Stampa

Pavia, 29/04/2008 (6615)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool