Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (982) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 6780 del 11 giugno 2008 (3418) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
FareFestival, 9^ edizione
FareFestival, 9^ edizione
La nona edizione di "FareFestival" ospita "Dallo sciamano allo showman", una manifestazione itinerante (Valle Camonica, Bienno, Boario, Roma), giunta ormai alla sua 6^ edizione, che quest’anno si è deciso di far partire proprio da Pavia perché uno degli ideatori e curatori di questa rassegna era il “nostro” Sergio Bardotti.
 
Quale miglior modo, dunque, per ricordarlo (oltre a dare il suo nome ad una strada della città) che dedicargli cinque giorni di spettacolo?
Un suo spettacolo. Poiché i suoi collaboratori (Nini Giacomelli, Enrico de Angelis, Segio Secondiano Sacchi, del direttivo Club Tenco) hanno proposto una sinergia tra Enti e privati per dar vita non ad una commemorazione (che a Sergio avrebbe fatto venire i brividi), ma ad un appuntamento festoso, ironico, che miscela la canzone d’autore con quella satirica, le tradizioni del dialetto e i riti magici con la magia stessa dello spettacolo.
 
Ecco quindi che in città, dal prossimo martedì a sabato, si terrà una serie di iniziative che ogni giorno, prima degli spettacoli serali (alle 17.00 circa), proporrà incontri con gli artisti presso le Scuderie del Castello.
 
Il 24 mattina, ad aprire il calendario sarà l’inaugurazione (alle 12.00) dalla mostra "Le creature discografìche di Sergio Bardotti": una collezione di copertine a cura di Franco Settimo, che troveranno posto nello spazio espositivo delle Scuderie del Castello Visconteo.
Alle 21.00, nel Fossato del Castello, proprio di fronte all’ingresso delle suddette Scuderie, ci sarà un concerto organizzato dal Comune di Pavia e coordinato da Furio Sollazzi (mi sembra di conoscerlo…) dal titolo Canzone Per Te durante il quale i musicisti pavesi ricordano Sergio Bardotti.
Vi prenderanno parte I Sixties, Tamboo, Claudio Spiaggi, Roberto Durkovic, Tava e il Progetto Bossa, Ivano Grasselli & Betty Verri, Matteo Callegari, i Mandolin Brothers, Bruno Cerutti e Marta Filibian & I SenzaPazienza. Ma di questo progetto (spontaneo e assolutamente gratuito) vi parlerò più avanti...
 
Con Mercoledì 25 il Festival entra nel vivo con il concerto di Simone Cristicchi, uno dei cantautori più interessanti dell’ultima generazione. Nella stessa sera, sempre al Broletto, ci sranno anche I Figli della Vedova (un gruppo definito di “Rock-ironico-mediterraneo” che alterna canzone d’autore e teatralità) e i “nostri” Fiò Dla Nebia (anche loro concorrenti alla Targa Bigi Barbieri).
 
Giovedì 26 sarà la volta della Banda Osiris (conosciuta anche per le recenti frequentazioni teatral-televisive con Stefano Bollani) e di Giovanni Block (cantautore napoletano, vincitore del Premio Tenco e della Targa Bigi Barbieri, assegnata nel Festival dello Shamano lo scorso anno).Venerdì 27 ci sarà prima il concerto di Giorgio Conte (che non ha bisogno di presentazioni) e  poi quello di Alessando Ducoli e Bartolino’s. “Il Ducoli” è un cantautore “sui generis”, un vero personaggio. Ve ne ho parlato alcune volte, recensendo alcuni suoi dischi e, secondo me, non fatevi scappare l’occasione per sentirlo perché ne vale veramente la pena. Tra Tom Waits e Springsteen c’è un universo intero di canzoni, ma Ducoli riesce a racchiuderle tutte nel suo personalissimo modo di vivere la musica.
 
Il Festival avrà una conclusione non musicale, ma sicuramente originale, Sabato 29, nel cortile del Castello Visconteo, con il Rito Sciamanico con Gigi Borri (e non mi chiedete in cosa consiste, perché sinceramente non lo so).

 

 
 Informazioni 
Dove: in Broletto e nelle Scuderie del Castello Visconteo – Pavia
Quando: dal 24 al 28 giugno 2008
 

Furio Sollazzi

Pavia, 11/06/2008 (6780)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool