Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 19 settembre 2020 (959) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'abbinamento
» Il gran botto
» Bollicine per le feste?
» La cantina ideale
» Le dieci regole
» Degustiamo insieme: il Cortese Montelio
» Cibo da... degustare
» Come mangiamo
» ''Ma chi ha messo il vino rosso in frigorifero?!''
» Sniff..sniff.. avete naso?
» Degustare è facile: proviamo insieme?
» Viaggio tra i piaceri della grappa oltrepadana
» Occhio agli occhi!
» Grappa di Pinot nero dei vigneti della valle Versa
» Il giusto contenitore

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 679 del 21 dicembre 2001 (2068) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nobili bollicine
Nobili bollicine

A Dom Pérignon - economo del convento di Hautvillers - sono legate molte "leggende metropolitane" circa la "scoperta" di questo prezioso nettare tutta spuma e leggerezza: lo Champagne!

Il famoso monaco non ha inventato lo Champagne che esisteva già prima di lui... (cosa dire dell'omonima regione francese?).

Il suo merito è l'adozione del cuvée, ovvero la scelta dei grappoli da spremere insieme - che selezionava nella giusta proporzione personalmente - prima della pigiatura.

Eredità raccolta da un monaco dello stesso ordine, fratello Oudard, che continuò per altri 27 anni l'opera del suo maestro.

Anche la "pensata" del tappo di sughero e della bottiglia in robusto vetro scuro non è esclusiva di Pèrignon: gli spagnoli conoscevano ed utilizzavano il sughero per "tappare" le bottiglie di vino già da diverso tempo mentre la caratteristica bottiglia - che consente proprio la seconda fermentazione in vetro - era un modello inglese...

Sbagliatissimo attribuirgli anche l'invenzione della flûte, bicchiere allungato e stretto ideale per sorseggiare lo champagne... poi sostituita dalla più comoda coppa.

Poco importa "dare a Cesare quel che è di Cesare"...
Per le nostre notti di festeggiamenti ci basta sapere che uno champagne leggero, fresco, con alta percentuale di chardonnay è ideale per aperitivi ed antipasti; uno Champagne vecchio o un rosè sono indicati per le carni; un Brut ben strutturato è ottimo con il pesce.

La tradizione, infine, concede lo Champagne con il dessert...

 
 Informazioni 
 

Paola Hotellier

Pavia, 21/12/2001 (679)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool