Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 27 novembre 2020 (420) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Ghiro
» Puzzola
» Germano reale
» Zanzara
» Capriolo
» Coniglio selvatico
» Martin pescatore: tuffatore di professione!
» Il moscardino
» Saettone
» Civetta
» Rospo
» Airone cenerino
» Fagiano
» Cinghiale
» Faina
» Falco pecchiaiolo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 6952 del 27 agosto 2001 (3621) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Riccio
Riccio

"Chiudersi a riccio"… un'espressione piuttosto comune che deriva proprio da un caratteristico atteggiamento difensivo attuato da questo buffo mammifero. In caso di pericolo infatti si arrotola a palla su se stesso, incrociando gli aculei, una peculiarità che rende inconfondibile il suo aspetto.

I suoi aculei rappresentano un'efficace arma contro i predatori: presenti sul dorso e sui fianchi, non sono altro che peli modificati, lunghi fino a 3 cm, di colore grigio-bruono con punta bianca, il che conferisce al dorso una colorazione "brizzolata". Il resto del corpo, brunastro, è invece ricoperto da morbido pelo.

Le dimensioni vanno dai 18 a 30 cm, compresa la piccola coda. Il tronco è tozzo, sostenuto da brevi zampe munite di robusti artigli; la testa è larga, caratterizzata da orecchie corte e arrotondate e da occhi piccoli e scuri che brillano sul musetto appuntito. Il peso varia tra i 450 e i 1200 grammi.

Il riccio (Erinaceus europaeus), diffuso in quasi tutta Europa, vive nei boschi, nei campi e nei prati, ma frequenta anche parchi e giardini delle città. Non teme l'uomo, anzi, il suo nido d'erba, muschio e foglie, viene spesso costruito sotto le legnaie e i fienili, vicinissimo alle abitazioni. Per chi volesse dargli ospitalità foglie secche e una scatola di legno ben foderata e posizionata in una zona asciutta e ben riparata, potrebbero soddisfare le esigenze di questo animale… Se poi arrivasse a sentirsi benvoluto potrebbe accettare anche offerte di cibo.

Di abitudini crepuscolari e notturne, il riccio dorme fino a 12 ore al giorno per poi muoversi nell'oscurità in cerca di cibo. A dispetto dell'ordine cui appartiene, quello degli Insettivori, è tendenzialmente onnivoro, si nutre infatti, oltre che di insetti, anche di frutta, rospi, uova e nidiacei, lombrichi, lumache, topi, nonché piccoli serpenti anche velenosi.

Di notte va anche in cerca di una compagna per la riproduzione. L'accoppiamento avviene solitamente dopo un lungo corteggiamento rituale, una vera e propria danza che il maschio compie girando intorno alla compagna prescelta. La femmina partorisce uno o due volte l'anno, dando alla luce 4 o 5 piccoli che, appena nati hanno già gli aculei, anche se, per non ferire la madre, sono molli ed elastici e nascosti sotto la pelle rigonfia del dorso. Vive fino a 10 anni circa.

Un'ultima curiosità: è l'unico insettivoro ad entrare in letargo, tipicamente da novembre a marzo. Si addormenta non appena la temperatura scende sotto ai 15 gradi, ma si risveglia se scende sotto i 2 per evitare danni da congelamento; ad intervalli di circa un mese "riprende conoscenza" per "sgranchirsi le zampe" e mangiare qualcosa.

 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 27/08/2001 (6952)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool