Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 31 maggio 2020 (1080) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 7032 del 17 settembre 2008 (2335) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Still got dreams
Still got dreams
E’  finalmente stato pubblicato il nuovo CD dei vogheresi Mandolin’ Brothers.
Vi ricorderete che ve ne avevo parlato a giugno, in anteprima, dopo aver ascoltato qualche brano. Avevo concluso l’articolo con questa frase: “Se tutto l’album è a questo livello…credo sarà decisamente buono!”
Confermo decisamente la mia previsione: l’album è decisamente bello; ma non solo.
Suona molto americano (e questo non è un difetto) ma, allo stesso tempo, il suono è quello tipico dei Mandolin’, quello che ascoltate ai concerti e che li caratterizza.
È suonato con entusiasmo e convinzione e questo trasuda dai solchi dell’album. Non c’è compiacimento o presunzione, ma solo una istintiva ammirazione per i modelli a cui si ispirano.
 
E se Jimmy in Nothing You Can Do e Scarlet è più-Dylan-di Dylan (però sembra Dylan rivisitato da Ry Cooder), lo è non per plagio o per emulazione…ma per amore.
Still Got Dreams, con una bella copertina che vi avevo mostrato in anteprima, contiene 15 brani tutti a firma dei vari membri dei Mandolin’ Brithers (niente cover) per 56 minuti di blues. registrato e co-prodotto allo STUDIOTTANTA da Massimo Visentin, fonico di Paolo Conte
 
Molto belle Still Got Dreams (che dà il titolo all’album), le già citate Nothing You Can Do e Scarlet; Insane (una ballad in stile CSN&Y) apre nuovi orizzonti su un disco molto “roots”
A sorpresa Maccabruni firma (e canta) The Promise, un bel brano dall’incedere CatStevensiano, mentre MIdnite Plane è un rock-roots che sembra preso di sana pianta da Exile on Main Street dei Rolling Stones.
I’m Ready, che abbiamo ascoltato parecchie volte nei loro concerti, chiude l’album.
 
Ben fatto, ragazzi!
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 17/09/2008 (7032)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool