Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 3 dicembre 2020 (513) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 7157 del 21 ottobre 2008 (1856) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Festa dei giardini naturali
Festa dei giardini naturali
Dopo il riso, i funghi, il vino e i formaggi, il Centro Parco Cascina Venara rende omaggio al verde, con una giornata di festa – quella di domenica prossima – interamente dedicata ai giardini naturali.
 
Per allestire un giardino naturale non occorrono grandi estensioni. Chiunque abbia un piccolo fazzoletto di terra può decidere di mettere a dimora alberi, arbusti o anche piante erbacee autoctone: così facendo, darà un contributo concreto alla tutela della biodiversità, senza rinunciare in alcuna misura alla bellezza. Un giardino, una aiuola, ma anche un terrazzo o singoli vasi possono ospitare frammenti di natura...
 
Contrariamente alle specie vegetali alloctone, la cui introduzione costituisce una delle cause della perdita di biodiversità, le piante autoctone sono più resistenti, si adattano meglio alle condizioni ambientali, costano molto meno, richiedono poca manutenzione, costituiscono un’importante risorsa (cibo, rifugio, luogo di nidificazione) a supporto di numerose forme di vita e forniscono un contributo importante anche nella conservazione di una identità paesaggistica e culturale locale.
 
Aceri campestri, farnie, biancospini, prugnoli, crespini, berrette da prete, pallon di maggio, ciliegi, meli selvatici e tante altre specie di alberi e di arbusti sono i protagonisti della festa dei giardini naturali.
 
Nell’ambito della festa verrà proposta una mostra-mercato di alberi ed arbusti, curata dall’Associazione per i Vivai ProNatura, un’associazione di volontariato e una onlus affiliata alla Federazione Nazionale ProNatura, che opera dal 1989 per la conservazione del patrimonio vegetale spontaneo della Lombardia e per il mantenimento della biodiversità vegetale.
Acquistando un albero o un arbusto si sosterrà l’importante attività svolta in tal senso dall’Associazione.
 
La stessa Associazione, che ha collaborato all’organizzazione della manifestazione, proporrà per le 16.00 un incontro su “Come e quando trasformare il proprio giardino in un giardino naturale”.
 
Durante l’intera giornata sarà inoltre possibile visitare con una guida il Centro Cicogne Cascina Venara (ogni 30 minuti), che con le sue decine di Cicogne bianche è una delle più importanti strutture italiane deputate alla reintroduzione di questa straordinaria specie e la Riserva Naturale Integrale Bosco Siro Negri, un bosco di straordinaria bellezza caratterizzato dai suoi imponenti alberi secolari.
Per intrattenere i bambini saranno proposti giochi all’aria aperta e il laboratorio “Fare un erbario” (prenotazione obbligatoria, donazione libera).
 
Il pranzo, allestito sotto il grande portico del Centro Parco o nella sala polivalente (a seconda della temperatura e delle condizioni meteorologiche), offrirà un menù a base di prodotti tipici e ricette tradizionali, “annaffiate” da vini biologici D.O.C. dell’Oltrepo Pavese.
 
 Informazioni 
Dove: Centro Parco Cascina Venara - Zerbolò
Quando: domenica 26 ottobre 2008, dalle 10.00 alle 18.00
Per informazioni e prenotazioni: Legambiente Lombardia Ente gestore, tel. 338/6320830 (da mercoledì a domenica dalle 10.00 alle 18.00)
 

La Redazione

Pavia, 21/10/2008 (7157)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool