Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (350) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Rimedi verdi per il raffreddore
» Il taràssaco
» Il basilico
» La camomilla
» La primula
» L'edera
» Il Melograno
» La malva
» L'ortica
» Le castagne
» Le more
» La menta
» La lavanda
» La salvia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 746 del 16 maggio 2002 (2613) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il papavero
Il papavero

"Lo sai che i papaveri son alti, alti, alti sei nata paperina che cosa ci vuoi far ", chi non ricorda questa allegra canzoncina di qualche anno fa!

Il papavero è proprio un fiore che trasmettete positività , sarà per l'intenso colore rosso dei suoi petali, o per la sua capacità di crescere nei posti più strani ravvivando anche i campi più incolti con macchie vermiglie miste a margherite gialle, fiori di camomilla, campanule viola intenso; questo semplice fiore ha anche molteplici significati: emblema di ricchezza e fertilità; simbolo dell'estate e della bella stagione o, secondo la tradizione mitologica, fiore della consolazione.

Nell'antichità le donne ne utilizzavano i petali per truccarsi le labbra o per dare colore alle guance ma anche per bagni sedativi, immergendo un sacchettino contenente i fiori nell'acqua della vasca. Le sue proprietà leggermente sedative lo rendono ideale per la preparazione di tisane e infusi per indurre il sonno, ma è anche un ottimo calmante per tosse, asma bronchiale , infiammazione alla pelle, dolori del ventre.

Infine non è niente male nemmeno a tavola. I suoi germogli infatti possono essere utilizzati per la preparazione di ministre a base di verdure o consumati in insalata, dopo essere stati lessati, conditi con olio, limone e sale. Anche con i semi macinati, comunemente in commercio, si possono cucinare molte ricette, come per esempio il dolce al papavero, dessert ungherese!

 
 Informazioni 
 

Paola Hotellier

Pavia, 16/05/2002 (746)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool