Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 27 febbraio 2021 (405) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Gli sposi e la Casa
» Sua Maestria
» Home
» Bentornata Primavera!
» PaviArt - Settima edizione
» Gli Sposi e la Casa
» PaviArt
» Next Vintage
» Made in Pavia
» HOME 2018 – Fiera mercato della casa e degli accessori di Pavia
» 1^ Fiera del disco
» Gli Sposi e la Casa
» OltreWedding
» Mostra Mercato di Primavera
» PaviArt
» Home
» Mercatino di Natale a Pavia
» Gli Sposi e la Casa – XXII edizione
» Next Vintage
» MineralPavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 7588 del 23 marzo 2009 (5115) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Bravo!
La locandina dell'iniziativa
Il Castello di Belgioioso anticipa la stagione primaverile con un nuovo evento dedicato ad arte e artigianato: si svolgerà nelle sue sale nel prossimo fine settimana la prima edizione di “BravoMaestri di Qualità.

La manifestazione, patrocinata dalla Provincia di Pavia Assessorato alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione, restituisce attenzione alla sapienza di questi artigiani che nel tempo sono stati esiliati ai margini della produzione, e proprio per questo, più preziosi che mai.
Ricerca, studio, tecnica, materiali, antichi metodi, esperienza ecco alcune delle caratteristiche che accomunano lo spirito di “maestri” che sanno e invitano a viaggiare con abilità e fantasia.
 
La particolarità della mostra vuol essere quella di presentare opere e oggetti unici che derivano dalla perizia, dalla tecnica e dall’amore di queste persone.
Una manifestazione sul filo conduttore di maestria e attenzione alla bellezza e alla qualità: un percorso nelle belle cose, nella tradizione e nella cultura con provenienze diverse.

Si tratta di un’iniziativa - commenta l’assessore Angelo Ciocca - che ha come protagoniste la passione e la maestria di abili artisti e artigiani. Ritengo di grande interesse, non solo culturale, ma anche economico, puntare sulle produzioni d’eccellenza che possono diventare anche uno stimolo per chi intende avviare una nuova attività. Quando la tradizione e l’esperienza dei padri si uniscono all’innovazione e alla voglia di fare dei figli il traguardo del successo è più vicino. Auguro la miglior riuscita all’iniziativa e mi complimento con gli organizzatori per aver realizzato un evento di tale pregio”.

I protagonisti della mostra saranno gli oggetti scaturiti dalle mani di: Alberto Casiraghi e i suoi librini; i vetri interpretati da Martino Vertova; i labirinti di Roberto Zanello; gli erbari di Paola Tomelli; i tessuti di Ilaria Gazzon; le coperte e gli scialli in alpaca di Maridiana; le borse di tessuto di Brigitte Pottier e gli accessori realizzati con i tessuti giapponesi di Naoko Watanabe; i cappelli di Stefania Meo e le idee da indossare di Lavinia Vicenzi; le borse e gli accessori di Maura Coscia; i gioielli di design di Isabella Cellini e i gioielli “haute couture” parigini di Valerie Ricci; i monili d’argento ispirati alla natura di Maria Dal Fabbro; gli arazzi in rame e seta di Rosmarie Reber e gli affreschi e le riproduzioni di Andrea Sansone; le sculture in legno di Pino Pedano e le anatre da richiamo intagliate da Dino Davanzo; le penne del tornitore Maurizio Mechini e le trottole di Mauro Sarti; la ceramica contemporanea di Lorella Pozzi e la ceramica raku di Claudio Ramaioli, le “piastrelle” di Duscian; gli oggetti restaurati e dorati di Giuliana Cassetti e di Fabienne De Boisse;
le fotografie di Bruno Garetto e tanto altro ancora da scoprire.

Alcuni tra i maestri presenti offriranno inoltre dimostrazioni dal vivo del proprio lavoro.
 
La manifestazione si svolgerà in concomitanza con la giornata di apertura delle dimore storiche meglio conosciuta come Giornata FAI di Primavera, per la quale saranno organizzate visite guidate in tutto il castello di proprietà pubblica e privata. Inoltre, nella sala dei due balconi, di proprietà comunale, i visitatori conosceranno, attraverso una mostra di documenti rievocativi, l’unico italiano Premio Nobel per la Pace Ernesto Teodoro Moneta.
 
 
 Informazioni 
Dove: Castello di Belgioioso
Quando: sabato 28 e domenica 29 marzo 2009, orario di apertura sarà continuato dalle ore 10.00-20.00.
Ingresso: gratuito.
Per informazioni: tel. 0382/970525, e-mail: info@belgioioso.it
 
 
Pavia, 23/03/2009 (7588)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool