Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1028) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 765 del 14 febbraio 2003 (1720) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Lou Reed - The Raven
Lou Reed - The Raven p>Quando nel 2000 il regista teatrale Robert Wilson gli propose di scrivere testi e musiche per un nuovo spettacolo che stava allestendo al Thalia Theatre, Lou Reed ne fu entusiasta e lo spettacolo che ne uscì ("POEtry", gioco di parole tra Poe, Poesia e Prova -Try, in inglese) fu un grosso successo, ma "the Raven" non è una semplice riproposizione della rappresentazione teatrale: le canzoni sono state riprese e reincise.

La completa riscrittura di alcune delle opere più significative di Edgar Allan Poe non è impresa da poco, ma Lou Reed (61 anni il prossimo 2 marzo) ancora riesce a stupire e spiazzare l'ascoltatore come già fece con il famoso "Metal machine music" del '75. E "Fire music", penultimo brano strumentale del nuovo disco (da lui stesso descritta come "la mia reazione all'11 settembre") si riallaccia direttamente a quel disco vecchio di venticinque anni, con le sue stratificazioni di rumore assordante e disturbante.

Lou Reed

Qualche fan resterà sicuramente deluso da questo "The raven" che non è "il nuovo disco di Lou Reed" ma un'opera monumentale che non trova paragoni nella sua lunga discografia. Uscito in due versioni (una limitata in due CD e una in un singolo CD), l'opera è la summa di tutto ciò a cui Reed ha aspirato durante tutti questi anni con una quantità di ospiti ragguardevole David Bowie, Willem Dafoe, Steve Buscemi, Elizabeth Ashley, Laurie Anderson, Ornette Coleman:. Più di due ore di durata complessiva, 36 brani totali di cui solo 16 canzoni e 3 strumentali. Non un album rock come avremmo potuto aspettarci, ma un complesso intreccio di recitativi intermezzato da alcune canzoni; Reed non recita nessuno degli interventi parlati e in più di una canzone cede il microfono ad uno dei suoi ospiti (ad Antony per reinterpretare un suo vecchio successo "Perfect day", a Bowie nella bella, seppur breve, "Hop frog" e a Steve Buscemi che si improvvisa cantante jazz in "Broadway song").

Come ho detto all'inizio, quest'ultimo The Raven non va considerato alla stregua di un normale disco di rock, ma un'opera complessa frutto di fusione tra musica e letteratura.

Il doppio CD, per l'ascoltatore normale, è troppo rinondante e la versione singola dell'album è più che sufficiente.

Dirò di più: a chi volesse ascoltre delle semplici e slendide canzoni di Lou Reed.... sarebbe bastato un E.P. che contenesse almeno la superlativa Guardian Angel, Who Am I, I Wanna Know, The Bed e la rilettura di Perfect Day; però....se volete capire appieno la portata dell'operazione, il senso e il significato di alcune canzoni, vi consiglio l'edizione doppia con tutti i parlati.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 14/02/2003 (765)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool