Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (566) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Porta la sporta!
» Un Disegno per AGAL in mostra!
» Disegna il calendario Agal 2014!
» SunDAY Soup
» Anno nuovo… nuovi piccoli Amici
» Avventure dietro l’angolo 2010
» 15 anni in Orto
» Le iniziative di LiberaMente
» Tante associazioni sotto l’albero…
» L'anno degli Amici dell'Orto
» Chi ha più paura di andare all'asilo?
» Ritorno in città
» Dalla Svizzera… a remi!
» Un anno in orto
» I regali della Cri Voghera
» Un nuovo anno all'Orto
» Un anno in montagna..
» Er Növsænt... A Vòrs
» 365 giorni in Orto
» Voga alla pavese

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 8367 del 17 dicembre 2009 (2328) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Novità dall'orto botanico e i suoi Amici
dal calendario prodotto dagli Amici dell'Orto
Sono stati migliaia i visitatori, provenienti anche da altre località, che hanno vistato il giardino pavese, le sue serre e la banca del germoplasma in occasione delle iniziative promosse dagli Amici dell’Orto Botanico nel 2009, 15° anno di attività dell’associazione.
 
Con soddisfazione e rinnovato entusiasmo, la presidentessa Anna Maria Pellegrini Savarino ha dunque presentato il nuovo programma di eventi, non solo riservati ai soci, e le nuove collaborazioni attivate, in particolare quelle con Federfiori e con l’Archivio di Stato di Pavia, grazie al quale l’associazione potrà ospitare una mostra fotografica nell’ambito della sua ricorrenza più importante: la Festa del Roseto, fissata, come sempre, per il mese di maggio.
 
Altre mostre-evento in programma per il 2010, e in concomitanza delle quali l’orto rimane aperto al pubblico nel fine settimana, sono quella di Piantine a fioritura primaverile a marzo, nell’ambito della Festa di Primavera; la 19^ Mostra dei Pelargoni, altro appuntamento classico di aprile, e quella di giugno dedicata ad Ortensie ed erbacee perenni “selvatiche”, queste ultime protagoniste di un progetto, promosso insieme alla banca del seme, che le vorrebbe vedere impiegate nel verde pubblico, con evidenti vantaggi dal punto di vista “gestionale”, poiché, adatte al nostro clima, avrebbero meno difficoltà di adattamento e minori richieste di “manutenzione”.
Un progetto innovativo questo, che essendo orientato al “vivere meglio la città” – ha spiegato il direttore della banca del germoplasma, professor Graziano Rossi –, potrebbe approdare all’Expo 2015.
 
Impossibile elencare tutte le iniziative divulgative e scientifiche che “bollono in pentola”.
Non mancheranno nel calendario degli Amici dell’Orto gli itinerari botanici aperti ai simpatizzanti e i tanti corsi “a tema” riservati, invece, ai soci, così come continueranno le “Chiacchiere sotto il Platano”, stampate come periodico dell’associazione, che prossimamente presenterà anche una relazione delle attività intraprese dallo studente che lo scorso anno ha ottenuto la borsa di studio finanziata proprio dagli Amici dell’Orto (donazione che verrà rinnovata nel 2010). Ma tra le novità c’è una “chicca” che non può non essere evidenziata.
 
Il Ministero della Ricerca Scientifica – come ha annunciato il professor Francesco Sartori del Dipartimento di Ecologia del Territorio – ha finanziato il progetto per la realizzazione del Codice QR, acronimo di "Quick Response" (risposta rapida), che consentirebbe di reperire istantaneamente un’infinità di informazioni correlate al soggetto cui viene applicato. In questo caso, scattando ad esempio una foto con il cellulare a una pianta dotata di codice, il telefono mobile, proprio attraverso la fotocamere, sarebbe in grado di tradurre il codice, riconoscere la pianta stessa e, collegandosi ad internet, restituire all’utente una serie collegati al nome botanico… Una tecnologia estremamente all’avanguardia che, giusto per non fare nomi, hanno appena adottato aziende dl calibro di Ikea e McDonald’s.
 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 17/12/2009 (8367)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool