Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (934) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 8575 del 15 marzo 2010 (2091) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Giuseppe Novelli
La copertina del cd
C’erano una volta gli Indalo, una band nata a Pavia nel ‘97, che, dopo circa un anno dedicato alle cover, ha sentito la necessità di una produzione propria che ha contribuito alla nascita di un cd demo contenente 6 pezzi scritti da loro, nel maggio ‘99.
Il gruppo era composto da Giuseppe Novelli, Marco Gelmetti, Michele Caldara, Michel Ravasio e Edoardo Olivieri. Vincono “Distorsuona 2001” e agli Orti Borromaici di Pavia sono il gruppo spalla dei MassimoVolume.
 
Nel 2004 cambiano nome in Parecchio Acustici, esce Ravasio ed entrano Andrea e Matteo Mignani, e, dopo anni di esperienze comuni, incidono finalmente un album; ma il cd esce a nome di Giuseppe Novelli, cantautore e leader della band.
 
La storia di Giuseppe Novelli parte da San Benedetto del Tronto, la città in cui è nato, dai primi studi di tromba, dai primi accordi di chitarra e dai gruppi rock degli anni Novanta; arriva a Pavia, interagisce con nuovi musicisti e sviluppa la propria crescita musicale, personale ed artistica; giunge oggi ad un cd a suo nome, contente dieci canzoni elettroacustiche; otto a sua firma e due del chitarrista Marco Gelmetti.
 
Il disco è ben inciso e ben suonato e, anche se la voce non è molto personale, il risultato è comunque di buon livello, in un mix di cantautorato classico italiano e statunitense che rende l’ascolto scorrevole.
 
Curiosa “Arara mi nene”, una ninna nanna reinventata da un vecchio emigrante italiano in Argentina per il suo nipotino; è un pezzo di vita del nonno che Novelli porta con sé.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 15/03/2010 (8575)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool