Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 settembre 2020 (884) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un Mec medioevale....
» ChocoMoments a Casalpusterlengo
» Vendemmia in Arte
» Passeggia e Assaggia, per scoprire Sestri Levante
» Festa dla Galeina grisa
» Cake Away
» Cioccolandia
» Giornata di festa bio
» Cibio a Genova
» Pesto e Dintorni
» TerroirVino
» Andora: Sale&Pesce
» Dolci Terre di Novi
» Riso & Rose in Monferrato
» GUT Festival
» In carrozza per il bitto!
» ChocoNight… Notte bianca al cioccolato!
» Gutturnio Festival
» La Festa d'Utuber
» Pesto e dintorni

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 8766 del 6 maggio 2010 (2878) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sagra del Pesce di Camogli
Sagra del Pesce di Camogli
Come inequivocabilmente suggerisce il manifesto dell’artista camogliese Alberto Perini, è scoccata l’ora della 59ma Sagra del Pesce che domenica 9 maggio si terrà nella scenografia naturale pittoresca ed esclusiva di Piazza Colombo, al porticciolo di Camogli.
 
La manifestazione nota anche oltre i confini regionali, organizzata dall'Associazione Turistica Pro Loco con il patrocinio del Comune, è nata nel 1952 allorquando alcuni pescatori camoglini decisero di attirare l’attenzione dei turisti di passaggio friggendo pesce su improvvisati fornelli agli angoli delle stradine del borgo ed offrendolo in omaggio agli ospiti.
L’iniziativa ebbe un successo inaspettato che l’anno successivo uno fra i più noti pescatori camoglini, Lorenzo Viacava detto “o Napoli” lanciò l’idea di costruire una grande padella per una spettacolare frittura, diventata negli anni il simbolo della Sagra.
 
Tanti sono gli appuntamenti organizzati per l’edizione di quest’anno: si incomincia giovedì con la consegna dei premi per il concorso “Un manifesto per la Sagra” edizione 2010, si prosegue venerdì con  “La sagra in tavola” con l’apertura (ore 19.00) dello stand gastronomico con specialità liguri, spettacolo musicale e l’inaugurazione di due mostre fotografiche (Castel Dragone 9-12; 15-19) “La storia del falò”, storie e immagini fotografiche e “Trasformazione di un borgo di mare” immagini di Gianni Berengo Gardin e presentazione del libro “Camogli”.
Essendo  legata alla plurisecolare festività di San Fortunato, patrono dei pescatori: la sera della vigilia (sabato 8 maggio), dopo la celebrazione religiosa, con la processione dell'Arca di San Fortunato alla quale partecipa la Banda “Città di Camogli”, ha luogo sulla spiaggia l'incendio dei falò, vere e proprie sculture in legno costruite dai camogliesi dei quartieri Porto e Pinetto che ogni anno, con fantasia, inventano nuove forme.
 
Ma è domenica 9 maggio che si entra nel clou dello storico appuntamento rivierasco, quando alle 10.00 dopo la benedizione dei pesci e della padella, seguirà la distribuzione gratuita della frittura a cura dei volontari della Pro loco di Camogli che replicherà anche nel pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.
 
 
 
 Informazioni 
Quando: domenica 9 maggio, dalle ore 10.00
Dove: Piazza Colombo, Camogli (GE)
 

Valeria Hotellier

Pavia, 06/05/2010 (8766)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool