Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 31 maggio 2020 (1105) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 8881 del 11 giugno 2010 (1978) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Live in Ireland
Live in Ireland
Un disco “importante”, un Live per consacrare un momento magico nella carriera di un gruppo in continua evoluzione.
 
Registrato dal vivo da Simone Loda al Bryary Gap Theatre (Macroom), Seananchai (Dungarvan), Ruby’s Club (Waterford), Red Star (Cork) durante il tour irlandese tenuto nell’Agosto del 2009 (tranne Danielle, un bellissimo acustico registrato allo Smoking Studio di Pavia); mixato allo Smoking Studio (PV) da Simone Loda, Paolo Terlingo e Andrea Sacchi, pubblicato da Ultra Sound Records, il disco è dedicato a Etna Campisano.
Mi aspettavo un disco “tirato”, di blues duro e mi sono trovato davanti ad un prodotto raffinato, di blues quasi jazzato.
Il Terlo sembra un Alvin Lee “ante-litteram”, del periodo Stonedhenge, quando non era ancora diventato “la chitarra più veloce del west” e inanellava piccoli gioielli di gusto, tra cui assoli di voce e chitarra che anche Paolo (non so quanto consciamente) ripropone.
 
Il disco è veramente molto bello e dimostra come il suonare insieme davanti a pubblici diversi da quelli degli amici, crei una tensione e una coesione che porta il gruppo ad un amalgama incredibile.
Ogni musicista, poi, dimostra in questo disco di essere cresciuto enormemente sotto il profilo musicale.
I Rude Mood sono diventati ormai un gruppo “fatto”, con un suono proprio e una caratteristica immediatamente riconoscibile, che non si restringe solo alla coppia di punta Terlingo-Sacchi, ma si avvale dei contributi anche delle tastiere sempre più “magiche” di Alex Bernini, del basso roccioso del “Basna” e, lasciatemelo dire, del quasi irriconoscibile stile di Will Moroni che ha abbandonato il suo drumming selvaggio e rivela una sensibilità insospettata.
 
Se, come dicono a Napoli, “i figli sò pièzz’e’còre”, questi “ragazzi” mi fanno sentire orgoglioso della scena musicale pavese.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 11/06/2010 (8881)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool