Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 23 ottobre 2020 (192) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 8933 del 30 giugno 2010 (1964) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Festival Beat a Salsomaggiore
Festival Beat a Salsomaggiore
Il Festival Beat oggi compie 18 anni; la prima edizione si svolse in un cortile assolato di una piccola palestra di Castel San Giovanni: era il 27 giugno del 1993.
Per l’edizione numero 18, a Salsomaggiore, arrivano i Sonics. Proprio loro, i padri del punk, gente che nei primi anni sessanta faceva ballare i ragazzi e terrorizzava i genitori: di meglio non si poteva fare, per celebrare questa ricorrenza. I Sonics sono il sigillo di prestigio ad una manifestazione che ha saputo rinnovarsi e far parlare di sé (anche all’estero) senza mai prendersi troppo sul serio: una formula vincente, come dimostra il suo successo.
 
Ma oltre ai Sonics, da Giovedì 1 Luglio a Domenica 4, ci sono anche i Gravedigger Five di Leighton Koizumi, icona incontrastata del garage-punk USA dei mid-eighties, gli Slacktone da Orange County, Los Angeles, il miglior trio surf strumentale americano. Dalla California un altro nome di assoluto prestigio, quello dei Lords Of Altamont. in formazione anche Jake Cavaliere, ex-tutto (Fuzztones, Bomboras, Witch Doctors, Morlocks), Tokyo Sex Destruction vengono dalla Spagna e hanno già conquistato mezza Europa col loro garage-soul d’assalto, David Peter And The Wilde Sect sono il nome nuovo della torrida scena garage-R&B scandinava; tra gli italiani Il duo veneto dei Mojomatics, c’è l’atteso ritorno di Scanna (nei novanta dava lustro al nostro beat coi favolosi Sciacalli) coi suoi Pamela Tiffins, i Boilers da Catania, Miss Chain & The Broken Heels, i Deaf Players da Trento, i toscani Bad Love Experience e i Beat Barons, da noi ben conosciuti per le loro partecipazioni a vati Lennon Memorial Concert.
 
Come negli anni passati verrà allestito nei quattro giorni un vivace mercato del vintage. Tra i suoi stand hanno gironzolato operatori del settore, giornalisti, titolari di piccole etichette discografiche, venditori di abiti, pubblicazioni ed oggettistica d’epoca, collezionisti, semplici curiosi. Si ricorda anche, nelle scorse edizioni, la partecipazione di un “guru” del nuovo garage come Liam Watson, titolare dei Toe Rag Studios di Londra e produttore degli White Stripes, yankees dominatori delle classifiche di mezzo mondo, al Festival ormai è di casa: vi ha suonato un paio di volte, ha fatto il bagno in piscina, ha cenato a birra e salamelle. Un testimonial coi fiocchi.
 
Anche se il nostro, negli anni ’60, è stato un Beat “di risulta”, importato e poco inventato, dopo l’Inghilterra siamo stati il paese più prolifico come numero di gruppi e di seguaci.
E’ quindi giusto che il Festival Beat Europeo più importante sia quello Italiano di Salsomaggiore.
 
 Informazioni 
Quando: 1-4 luglio 2010
Dove: Salsomaggiore (Parma)
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/06/2010 (8933)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool