Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 3 giugno 2020 (957) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dalla Russia con 'cantore'
» Sanremo '06 - Il giorno dopo
» Paese che vai... musica che trovi
» Concorsi e concorrenti
» Festival di Sanremo 2005
» Polonia tra metal e kletzmer
» Guido Mazzon Torna a Pavia
» SpaziomusicaSpaziobruno
» Pavesi in India
» Satellite of love - Ultimo atto
» Novità in casa Lizard
» Chi giudica chi?
» Callegari e il remix di Silvestri
» Bergamo, Pavia, la calca e Tarkovskij
» Ma guarda un po'!
» Sanremo 2004 Luci ed Ombre
» Conversazione con Sironi
» Premiato musicista pavese
» La musica negli U.S.A
» UVMMS - Nuovo disco e concerti

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 9086 del 21 settembre 2010 (2573) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Francia 2010 che delusione!
Francia 2010 che delusione!
Chiariamo subito che la delusione è di origine musicale, per tutto il resto mi sono trovato soddisfatto.
 
Come ogni volta che mi reco all’estero, torno e vi informo sulle tendenze e i gusti musicali della nazione visitata.
La Francia (sono ormai cinque anni che trascorro una settimana di ferie in questo paese) mi ha sempre offerto stimoli e curiosità nuove perché, avendo un mercato musicale “chiuso” e rivolto soprattutto ai francesi, da noi poco se ne sa e poco ci arriva.
Anche i musicisti, sebbene per la maggior parte a noi sconosciuti, sono molto bravi.
Così, anche questa volta, mi sono lanciato in un quotidiano “zapping selvaggio” sui canali televisivi per scovare spettacoli, concerti, trasmissioni musicali ecc.
Risultato: veramente scarso!
 
A parte una singola trasmissione dedicata al ricordo di Jimi Hendrix (ma qui siamo nel campo della storia, non dell’attualità) fatta molto bene, per il resto, mi è apparso un panorama musicale desolante, vecchio, noioso; come se la nazione avesse subìto un improvviso colpo d’arresto o uno scivolone indietro di qualche anno.
 
Nella Top 20 francese la cosa più moderna (e normale) è il brano che Shakira aveva inciso per i mondiali di calcio in Africa.
Tutto il resto è un pastocchione di rap obsoleto, di hip-hop stantìo e di musica disco irritante, ripetitiva e per niente originale.
E i bravi musicisti? Saranno forse finiti a suonare per pochi intimi in piccoli club che credono ancora nella musica dal vivo (come vedete qualche analogia con la nostra situazione…c’è).
 
Diminuita drasticamente la quantità di musica trasmessa, le televisioni mandano grandi abbuffate del Grande Fratello francese e di tutti gli altri format che opprimono anche le emittenti italiane. Si fanno trasmissioni satiriche sul presidente Sarkozy e consorte e grandi dibattiti politici sulla questione “espulsione dei Rom”.
La pubblicità è raddoppiata e si vedono CSI, Bones, Il Commissario Cordier, ecc.
Boh? Mi sembrava di essere a casa!
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 21/09/2010 (9086)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool