Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 7 luglio 2020 (930) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 9275 del 25 novembre 2010 (3483) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sguardi interrogativi
La locandina della mostra
La realtà è un repertorio immenso di forme, alcune chiare altre nascoste in attesa di essere rivelate. La scelta di dialogare per immagini è il modo che sento più congeniale per poter operare meglio nel contesto reale in cui mi trovo. I pensieri, le idee, le intuizioni, gli sguardi assumono forme, si definiscono, si sublimano nel segno”.
 
Con questa affermazione Giuliana Consilvio presenta al pubblico pavese, in una personale allestita allo Spazio per le Arti contemporanee del Broletto, le sue più recenti opere realizzate con una tecnica particolare che si avvale della cellulosa pura.
 
Scrive Alberto Veca Il punto di partenza è una ricerca realizzata ai primi degli anni novanta dedicata alla qualità espressiva della traccia lasciata sul terreno, alla sua possibilità di figura d’architettura labile ma capace di disegnare lo spazio indicando una provvisoria e involontaria “unità di misura”…Poi l’indagine sulle impronte si sposta, cambia registro entrando in relazione/collisione con più rassicuranti “vedute”, di immediata riconoscibilità: questo è il nucleo nevralgico del discorso, proprio la contaminazione fra uno sguardo degli occhi puntato all’orizzonte e contemporaneamente uno sguardo,invece, rivolto a terra. Ecco il senso dell’interrogativo posto come titolo dell’intervento perché si coniugano due verità apparentemente in contraddizione”.
 
L’esposizione, organizzata dal Comune di Pavia – Assessorato alla cultura e turismo – ospiterà circa 40
opere dell’artista accompagnate dalla proiezione del video “Dentro il segno: città e natura”, valido strumento per una chiave di lettura dei “fogli scultura” come Giuliana Consilvio ama definire questi suoi ultimi elaborati.
 
La mostra “Sguardi Interrogativi” sarà accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo con testi di Rossana Bossaglia, Marilisa Di Giovanni, Alberto Veca.
 
 Informazioni 
Dove: “Spazio per le Arti contemporanee del Broletto”, Piazza Cavagneria – Pavia
Quando: dal 20 novembre al 12 dicembre 2010, dal martedì al venerdì: 15.30-19.00, sabato e domenica: 10.30-12.30 / 15.30-19.00.
Ingresso: libero.
Per informazioni: e-mail: cultura@comune.pv.it
 

Comunicato Stampa

Pavia, 25/11/2010 (9275)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool