Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (572) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Porta la sporta!
» Un Disegno per AGAL in mostra!
» Disegna il calendario Agal 2014!
» SunDAY Soup
» Novità dall'orto botanico e i suoi Amici
» Avventure dietro l’angolo 2010
» 15 anni in Orto
» Le iniziative di LiberaMente
» Tante associazioni sotto l’albero…
» L'anno degli Amici dell'Orto
» Chi ha più paura di andare all'asilo?
» Ritorno in città
» Dalla Svizzera… a remi!
» Un anno in orto
» I regali della Cri Voghera
» Un nuovo anno all'Orto
» Un anno in montagna..
» Er Növsænt... A Vòrs
» 365 giorni in Orto
» Voga alla pavese

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 9331 del 14 dicembre 2010 (2565) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Anno nuovo… nuovi piccoli Amici
La copertina del calendario
Gli Amici dell’Orto Botanico, orgogliosi dei successi riscossi quest’anno sia per i numeri raggiunti con le visite sia per i contatti avuti con diversi enti, locali e non, che li hanno visti coinvolti in allestimenti floreali e collaborazioni, presentano i nuovi calendari: quello cartaceo, prodotto dall’associazione e quest’anno dedicato alle piante acquatiche, e quello delle attività in programma per il 2011.
 
Ad aprire la serie di iniziative saranno due conferenze, a cura della dott.ssa Lorenza Poggi, rivolte a pubblico e soci. La prima, mercoledì 12 gennaio, tratterà di “Balconi allestiti per la cura della persona” e fornirà indicazioni per coltivare piante officinale e un piccolo orto dei semplici negli spazi a disposizione; la seconda, dall’esaustivo titolo “Orchidee, tutto quello che si deve sapere”, è, invece, programmata per il 16 febbraio.
 
La prima apertura dell’Orto – domenica 20 marzo – coinciderà con la tradizionale Festa di primavera che rende omaggio alle piantine a fioritura primaverile. È in questa occasione che verrà presentata la novità ideata dagli Amici dell’Orto: la costituzione del “Pollicino verde”, ovvero la possibilità, per bambini dai 4 ai 10 anni, di entrare gratuitamente a far parte di un gruppo di piccoli “Amici” per i quali verranno proposte attività ludico-didattiche su misura.
La prima - sabato 9 e domenica 10 aprile - sarà un laboratorio sulle talee dei gerani, promosso per la 20^ Mostra di Pelargoni, realizzata in collaborazione con il vivaista Alberto Raffetti, che in prima persona istruirà i giovani pollici verdi, e con SIP (Società Italiana Pelargonium).
Per domenica 15 maggio è fissata la manifestazione più attesa: la Festa del Roseto che, ancora una volta, in concomitanza alla visita guidata all’orto (che verrà riproposta in ogni occasione di apertura), proporrà “La più bella Rosa”, competizione tra i soci che sottoporranno al giudizio del pubblico –votante – gli esemplari concorrenti al titolo.
Il fine settimana del 28 e 29 maggio – ultima apertura, prima della pausa estiva – sarà dedicata a Gli Orecchini delle Fate ovvero alleFucsie e ad altre piante per l’ombra presentate in modo affascinante dai vivaisti Marta Stegani e Alberto Raffetti.
Chiude il ciclo delle manifestazioni L'Orto d’Autunno, che domenica 2 ottobre regalerà agli appassionati una carrellata sui frutti di stagione.
 
Tra le attività dell’associazione, non mancheranno poi gli itinerari botanici che, alle gite fuori porta, affiancheranno quest’anno un viaggio in Cornovaglia e i laboratori di decorazione dedicati, invece, solo ai soci.

Per il lavoro svolto, agli Amici dell’Orto Botanico va anche il riconoscimento del Dipartimento di Ecologia del Territorio (futuro Dipartimento di Scienze della terra e dell’Ambiente) che proprio nei locali dell’Orto ha la sua sede. Le novità del dipartimento per il 2011 riguardano il completamento del progetto relativo al codice QR, per cui sono già state predisposte 150 schede botaniche che saranno consultabili da telefono mobile; l’implementazione della procedura analitica per la determinazione delle piante da terminale, con l’aumento a 400 del numero di specie inserite; l’acquisizione di una nuova area da annettere al Bosco Negri, il lembo di foresta planiziale che da più tempo non viene “toccato” dall’uomo, e la risistemazione del roseto, che lascerà la vecchia impostazione didattico-didascalica a favore di un assetto più consono alla libera espressione degli esemplari ospitati. Inoltre, i botanici pavesi, tra i pochi rimasti in Lombardia ad operare “sul campo”, hanno all’attivo numerose collaborazioni con diverse istituzioni, ultima delle quali il Comune di Milano che, ricevute in dono dal Giappone diverse piante di ciliegio di una pregiata varietà, ha deciso di affidare al professor Francesco Sartori dell’Università di Pavia la parte botanica del progetto che vedrà la messa a dimora lungo l’alzaia del Naviglio Grande dei primi 50 esemplari.
 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 14/12/2010 (9331)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool