Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 ottobre 2020 (186) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 9363 del 5 gennaio 2011 (2336) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Celentano Says
Celentano Says
Da Fo a Gaber, per arrivare a Celentano. Bruno Cerutti volta pagina e porta in palcoscenico un lavoro scritto, curato e recitato da lui stesso; libero adattamento su testi di Adriano Celentano, Frank Zappa, Orson Welles, Goffredo Fofi, Aldo Fittante.
 
La storia della musica rock è piena di icone e leggende per lo più caratterizzate da vite sballate e tragicamente brevi; ma ci sono anche, per fortuna, quelli che diventano un culto grazie a una lunga carriera fatta di belle canzoni, grande carisma, temperamento da autentica star.
 
Adriano Celentano, classe 1938 (compirà 73 anni proprio il 6 gennaio), orologiaio mancato, è partito come un rocker di periferia, negli anni Cinquanta, ed è diventato un guru della canzone, un personaggio ascoltato, discusso, imitato, amato o detestato.
Un genio o un “cretino di talento”?
 
Lo spettacolo “Celentano Says” - canzoni e parole del Re degli Ignoranti - ripercorre i principali momenti della vicenda artistica del “molleggiato” e prova a ipotizzare una risposta sotto forma di una sorta di “confessione”: Adriano, interpretato da Cerutti, in una specie di viaggio introspettivo si narra e si giudica.
Canzoni d’amore e di protesta, pensieri ignoranti, riflessioni molleggiate, inaspettati bagliori di vita, piccole visioni di silenzi e di spalle girate al pubblico, pause fastidiose e tangacci di periferia, il tutto accompagnato da una nuova versione dei Senzapazienza: i Senzapazienza della Via Gluck (Marco Sannella - Contrabbasso, Americo W. Costantino - Batteria, Davide Magnaboschi - Tastiere, Pietro Marchesi - Chitarra).
I contributi video sono a cura di Francesco Cerutti, figlio di Bruno.
 
Sono convinto che sarà un bello spettacolo; bello e divertente. Io ci sarò sicuramente, e consiglio anche a voi di fare altrettanto.
 
 Informazioni 
Dove: via Faruffini, 5 c/o Spaziomusica - Pavia
Quando: giovedì 6 gennaio 2011, ore 21.30

 

Furio Sollazzi

Pavia, 05/01/2011 (9363)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool