Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 25 novembre 2020 (380) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Energiadi a Pavia
» Bike the Greenway
» Anche Pavia s'illumina di meno
» M’illumino di meno
» Un libro in regalo per la biodiversità
» A piedi al Bosco Negri
» Una domenica ecologica con il Verde Pulito
» Puliamo il Mondo 2009
» Riciclare a Natale
» Pedalate in provincia
» Giornata del Verde pulito ‘07
» Per il risparmio energetico
» Giornata ecologica dei Navigli
» Il successo dell'ambiente
» Un messaggio per l'ambiente
» M'illumino di meno
» Occhi Verdi su Pavia
» Pasqua al naturale
» Lo Stato dell'Ambiente in provincia di Pavia
» S.O.S. albero di Natale

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 9550 del 11 marzo 2011 (2942) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Conosci Voghera
Particolare della locandina dell'iniziativa
Prenderanno il via sabato prossimo gli incontri divulgativi dedicati alla flora e alla fauna della città di Voghera.
L’iniziativa nasce con l’intento di comunicare a tutti i dati emersi dai censimenti naturalistici condotti nell’ambito del progetto “Studio di fattibilità per l’istituzione di un PLIS nel territorio comunale di Voghera”, partito dalla sinergia tra Assessorato alla Cultura (Museo di Scienze Naturali) e Assessorato all’Urbanistica ed edilizia privata del Comune di Voghera.
 
I dati raccolti sono molto curiosi e interessanti... Si partirà con la conoscenza degli anfibi e rettili, per passare ai mammiferi (dai pipistrelli ai caprioli!), ai pesci e infine agli uccelli. Quest’ultimo incontro sarà peraltro dedicato alla presentazione di un volume sull’avifauna nidificante a Voghera.
 
Questo il calendario di Conosci Voghera, la fauna e la flora della tua città:
 
 19 marzo 2011
I rettili e gli anfibi
Stefano Scali e Augusto Gentili
 
 2 aprile 2011
I mammiferi
Laura Garzoli e Federica Sardo
 
16 aprile 2011
Le acque e i loro abitanti
Pietro Angelo Nardi, Daniela Ghia e Gianluca Fea
 
 7 maggio 2011
Presentazione del volume
Atlante degli uccelli nidificanti nel Comune di Voghera
Francesco Gatti
 
  
Da questo studio, suggerita da molteplici bisogni, che sono sia di carattere ambientale-naturalistico sia socio-culturale, è nata l’idea di istituire un PLIS (Parco locale di interesse sovracomunale).
Una delle finalità principali di un PLIS è quella di favorire la conservazione della biodiversità, salvaguardando e valorizzando in varie forme quelle aree che assumono un ruolo significativo in tal senso.
 
Il torrente Staffora rappresenta un importante corridoio ecologico, in quanto esso collega l’Appennino settentrionale alla Pianura Padana, andando a confluire nel fiume Po, altro fondamentale elemento della Rete Ecologica regionale, a poca distanza dal confine comunale di Voghera. In tal senso, considerata l’assenza di altre forme di sistemi verdi che riguardino sia il fiume Po sia la porzione appenninica interessata dal corso del torrente Staffora, potrebbe, l’istituzione di questo PLIS, fare da volano per la realizzazione di altre aree sottoposte a varie forme di tutela che possano colmare i “vuoti” tra le aree già esistenti e quella, appunto, rappresentata dal PLIS vogherese.
 
Questa importante caratteristica si riflette soprattutto nella sua componente faunistica, vista la presenza di specie di interesse conservazionistico, come riportato anche in “Aree prioritarie per la biodiversità nella Pianura Padana lombarda” che definisce “il basso corso del Torrente Staffora come elemento che mantiene un elevato valore potenziale in quanto costituisce l’unica possibile fascia di raccordo tra le due importanti Aree prioritarie dell’Oltrepò pavese collinare e montano e del fiume Po”.
Il tratto urbano del torrente Staffora è oggi classificato come Parco Urbano ma si ritiene che, visti gli aspetti di cui sopra, esso rivesta senza dubbio le caratteristiche di interesse sovracomunale, appare quindi naturale la sua trasformazione in PLIS; questo anche in riferimento alle indicazioni riportate in “Criteri e procedure per il riconoscimento dei Parchi Locali di interesse Sovracomunale (PLIS) in provincia di Pavia” che sottolineano l’importanza di tutelare la fascia fluviale antropizzata vogherese di Staffora evitando il cosiddetto “sprawl”.
 
Si ritiene inoltre che il PLIS possa rivestire un ruolo rilevante anche per quanto riguarda la fruizione, ovviamente responsabile e compatibile (ecoturismo), da parte del pubblico, in modo particolare per le scuole che potrebbero usufruirne come vero e proprio laboratorio didattico all’aperto di educazione ambientale.
 
Il PLIS permetterebbe inoltre di recuperare aree dismesse e degradate quali ad esempio le ex cave, promuovendo una rinaturalizzazione delle stesse e scongiurando che s’instaurino o si perpetuino in esse attività illecite e dannose per l’ambiente (come suggerito dalle Linee Guida elaborate dal Settore Faunistico Naturalistico della Provincia di Pavia) ma anche operando in collaborazione con l’Ufficio cave dell’Assessorato alla Tutela ambientale della Provincia di Pavia per la programmazione e progettazione dei recuperi futuri, compatibilmente con la presenza del PLIS e delle sue potenzialità di corridoio ecologico.  
 
Non si può infine trascurare l’importanza dell’ambiente agricolo, per il quale si ritiene opportuna una salvaguardia di quei lembi di territorio nelle vicinanze del torrente entro i quali esistono tuttora elementi caratteristici in forte diminuzione nel contesto rurale locale quali filari alberati, siepi ed incolti.
La realizzazione del presente progetto è stata garantita grazie all’erogazione di un contributo ad parte di Fondazione Cariplo al Comune di Voghera, su di un progetto presentato nel corso dell’anno 2009.
 
 Informazioni 
Dove: presso la civica Biblioteca Ricottiana, via Gramsci, 1 - Voghera
Quando: nelle date indicate alle 16.00.
Partecipazione: libera e aperta a tutti.
Per informazioni: tel. 0383/644200, e-mail: museoscienze@comune.voghera.pv.it
 
 
Pavia, 11/03/2011 (9550)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool