Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 gennaio 2021 (362) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 9688 del 20 aprile 2011 (3122) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
XLIII Settimana Agostiniana Pavese
XLIII Settimana Agostiniana Pavese
Si apre domenica 24 aprile, Pasqua di Risurrezione, la XLIII Settimana Agostiniana Pavese.
Alle 18.30 nella Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro, S.E. Mons. Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, celebrerà la S. Messa al termine della quale verranno esposte le reliquie di Sant'Agostino, normalmente non visibili perché conservate nella cassetta argentea di fattura altomedievale protetta dalla grata alla base dell’Arca.
 
La Settimana Agostiniana Pavese è ispirata e voluta da Papa Paolo VI, devoto ammiratore e appassionato lettore d’Agostino, e si celebra annualmente in concomitanza con la festa liturgica del battesimo d’Agostino, il 24 aprile.
 
Il dipinto di G.B. Tassinari conservato nella Sacrestia della Basilica, dipinto che ritrae Agostino che
scrive con accanto san Girolamo, è l’immagine scelta per accompagnare gli eventi in programma.
La Settimana Agostiniana Pavese è promossa dal Comitato Pavia Città di Sant'Agostino - spiega padre Giustino Casciano, priore della comunità agostiniana di Pavia -. Noi attraverso la Lectio Augustini stiamo studiando le Lettere di Agostino scritte durante il suo episcopato. Sono lettere spedite da Ippona a personaggi molto importanti del mondo di allora. Giovedì 28 aprile in Università si terrà un giornata di studio dedicata a questo epistolario”.
Con questa iniziativa il Comitato intende onorare la ricorrenza del 24 aprile 387 quando Agostino ricevette il battesimo dalle mani di Sant’Ambrogio. Oggi come allora questa data coincide con la Pasqua.
 
Siamo poi in presenza di un’altra ricorrenza: il quarto anniversario della visita pastorale di Benedetto XVI a Pavia. “È proprio il Papa a indicarci Agostino come compagno di viaggio nel mondo di oggi, come un grande esempio per la cultura e per la fede” spiega padre Giustino.
 
Quattro anni fa la storica visita di Benedetto XVI a Pavia e Vigevano. Nel capoluogo il primo incontro il Santo Padre lo ebbe con i giovani in piazza del Duomo. Risuonarono le parole di Giovanni Paolo II che papa Ratzinger fece proprie: “Non abbiate paura di donare la vostra esistenza a Cristo: Egli non delude mai le nostre attese, perché sa che cosa c'è nel nostro cuore. Seguendolo con fedeltà non sarà difficile per voi trovare la risposta alle domande che portate nell'animo: «Che cosa debbo fare? Quale compito mi attende nella vita?». La Chiesa, che ha bisogno del vostro impegno per recare specialmente ai vostri coetanei l'annuncio evangelico, vi sostiene nel cammino di conoscenza della fede e dell'amore per Dio e per i fratelli. La società, che in questo nostro tempo è segnata da innumerevoli mutamenti sociali, attende il vostro apporto per costruire una comune convivenza meno egoista e più solidale, realmente animata dai grandi ideali della giustizia, della libertà e della pace”.
 
Evento centrale della visita a Pavia fu la s. Messa celebrata agli Orti dell’Almo Collegio Borromeo, Pavia in occasione della III Domenica di Pasqua, il 22 aprile 2007. “Seguendo attentamente il corso della vita di sant'Agostino, si può vedere che la conversione non fu un evento di un unico momento, ma appunto un cammino” spiega Benedetto XVI che individua tre grandi tappe in questo cammino di conversione. “La prima conversione fondamentale fu il cammino interiore verso il cristianesimo, verso il "sì" della fede e del Battesimo”.
La seconda conversione riguarda la missione pastorale: “Il bel sogno della vita contemplativa era svanito, la vita di Agostino ne risultava fondamentalmente cambiata. Ora non poteva più dedicarsi solo alla meditazione nella solitudine. Doveva vivere con Cristo per tutti. Doveva tradurre le sue conoscenze e i suoi pensieri sublimi nel pensiero e nel linguaggio della gente semplice della sua città. La grande opera filosofica di tutta una vita, che aveva sognato, restò non scritta. Al suo posto ci venne donata una cosa più preziosa: il Vangelo tradotto nel linguaggio della vita quotidiana e delle sue sofferenze”.
Infine l’ultima conversione: “Agostino aveva appreso un ultimo grado di umiltà - non soltanto l'umiltà di inserire il suo grande pensiero nella fede umile della Chiesa, non solo l'umiltà di tradurre le sue grandi conoscenze nella semplicità dell'annuncio, ma anche l'umiltà di riconoscere che a lui stesso e all'intera Chiesa peregrinante era ed è continuamente necessaria la bontà misericordiosa di un Dio che perdona ogni giorno”.
 
Il tema della seconda conversione è stato ripreso dal Papa nell’incontro con il mondo accademico pavese: “[Agostino] Ha scoperto - questa è stata la sua seconda conversione - che convertirsi a Cristo vuol dire non vivere per sé ma essere realmente al servizio di tutti. Sant'Agostino sia per noi, proprio anche per il mondo accademico, modello di dialogo tra la ragione e la fede, modello di un dialogo ampio, che solo può cercare la verità e così anche la pace”. Davvero “Il percorso esistenziale e intellettuale di Agostino sta a testimoniare la feconda interazione tra fede e cultura”.
 
 Programma Culturale (a cura del Comitato Pavia Città di S. Agostino)
Martedì 19 aprile, ore 21.00 - Sacrestia S. Pietro in Ciel d’Oro
Conferenza con ascolti musicali: I responsori per la Settimana Santa
 
Giovedì 28 aprile, ore 10.00-17.00 - Aula Scarpa dell'Università
Lectio Augustini: L’epistolario di Agostino nel tempo dell’episcopato

Venerdì 29 aprile, ore 21.00 - S. Pietro in Ciel d’Oro.
Concerto-Conferenza: Canticum Cordis

Sabato 30 aprile, ore 10.00-12.30 - S. Pietro in Ciel d’Oro-Musei Civici.
Visita Memorie Agostiniane di Pavia
partecipazione gratuita – inizio in S. Pietro in Ciel d’Oro
 
Domenica 1° maggio, ore 11.45 - S. Pietro in Ciel d’Oro.
Concerto d’organo: musiche di J. S. Bach
 Programma liturgico (a cura degli Agostiniani di S. Pietro in Ciel d’Oro)
Domenica 24 aprile
Ore 18.30 - Esposizione delle Reliquie di S. Agostino e S. Messa
Presiede Mons. Francesco Coccopalmerio, Presidente Pontificio Consiglio testi legislativi
 
Domenica 1° maggio
Ore 11.00-18.00 - Incontro FAS e laici agostiniani di Pavia, Milano, Genova, Loano
Ore 18.30 - S. Messa e Reposizione delle Reliquie di S. Agostino

Domenica 24 aprile e 1° maggio Ss. Messe ore 9.00 - 11.00 - 18.30

 

 
 Informazioni 
 

Antonello Sacchi
Ufficio Stampa Comitato Pavia Città di Sant'Agostino

Pavia, 20/04/2011 (9688)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool