Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 19 settembre 2020 (946) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vedo arancio...gelato!
» Tartufo&Miele
» E' tempo di Novello!
» In…castagna!
» Succosi cachi!
» Fresco ananas
» Il carciofo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 972 del 9 aprile 2003 (1829) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Non solo uova….
Non solo uova….

Anche Pasqua come ogni festività che si rispetti ha le sue tradizioni che hanno radici nel tempo, comuni a tutti come l'agnello – già indicato da Mosè come cibo preferito per ricordare la liberazione del suo popolo, colomba pasquale o l'uovo di cioccolato che caratterizzano questa festa primaverile.

Sì perché l'arrivo della Pasqua coincide con lo sbocciare della primavera, periodo di risveglio della natura dopo il letargo invernale...caratteristica che influisce sui riti gastronomici di questo particolare periodo di festa: ed ecco i piatti a base di verdure primaverili – la torta Pasqualina – le uova (chi più di loro simboleggia la vita nascente) siano esse di cioccolato o ingrediente di dolci tipici pasquali.

E sei i pavesi non possono non festeggiare con la loro colomba, tante e diverse sono le dolcezze pasquali italiane: la golosa pastiera napoletana che pare risalga all'epoca di Costantino il Grande quando i catecumeni nella notte di Pasqua dopo la cerimonia ricevevano delle specie di focacce rituali a base di latte e miele. L'attuale ricetta sarebbe opera di una suora che con la pastiera napoletana voleva simboleggiare la Resurrezione.
Che dire del semplice salame del Papa, tipico dolce pasquale "inventato" nel 1700 in occasione della visita del Papa alla povera corte di Casale Monferrato o alla veneziana fugazza, ricco pane dolce che un fornaio trevigiano preparava da regalare ai suoi clienti durante le feste pasquali.

Non solo uova, quindi, ma tante altre gustose specialità....

 
 Informazioni 
 

Delia Giribaldi

Pavia, 09/04/2003 (972)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool